Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 911
CHIARAMONTE GULFI - 28/08/2016
Sport - Automobilismo: spettacolo sui tornanti della Roccazzo-Chiaramonte per la 59ma edizione della corsa

Monti Iblei, super Domenico Cubeda vince e fa anche il record

Il pilota catanese prevale per la terza volta consecutiva nella cronoscalata. Vincenzo Conticelli è secondo Foto Corrierediragusa.it

Spettacolo puro lungo i tornati della 59ma Salita Monti Iblei, grazie a un superbo Domenico Cubeda (foto) che ha stravinto e stabilito il nuovo record della cronoscalata. Ma non basta, è salito poi sul gradino più alto del podio per la terza volta consecutiva. Ma andiamo per ordine. Il pilota catanese nella seconda manche ha fatto fermare il cronometro sul tempo stratosferico di 2’29.30 (nuovo record assoluto della cronoscalata). La sua salita ha entusiasmato il grande pubblico che ha atteso, lungo i tornanti del tracciato di gara, con pazienza, questo fenomenale pilota. Con maestria e grande precisione, sempre con l’acceleratore pigiato, ha detto chiaro e tondo che da queste parti, ma non solo, chi comanda è lui. Alla fine delle due manche Domenico Cubeda, con la sua Osella PA/20 ha totalizzato il tempo di 4’59.97, correndo a ben 132 Kmh. Da brivido!

Per lui un ottimo viatico, in vista degli impegni per aggiudicarsi il Campionato Italiano, in programma a Erice il 18 e a Caltanissetta il 25 settembre. Alla fine della corsa, al «parco chiuso», Cubeda commentando la sua gara ha detto che, «tutto è andato come avevamo programmato. Il mio prototipo rispondeva bene e i tempi fatti segnare lo dimostrano ampiamente, visto che in gara-1 in pratica abbiamo ripetuto i livelli dello scorso anno e in gara-2 abbiamo migliorato il record di oltre un secondo. Torniamo a casa soddisfatti con una vittoria importante e alla quale tenevamo particolarmente. Sia perché era fondamentale confermarci ai vertici in vista del doppio impegno in CIVM che ci attende tra qualche settimana sia perché è sempre una gioia cogliere il successo davanti all´appassionato pubblico siciliano».

Alle sue spalle, deluso per come sono andate le cose, un altro grande pilota siciliano: Vincenzo Conticelli con un’Osella PA 30, tempo 5’09.66 (a ben oltre nove secondi e mezzo da Cubeda). Alle sue spalle il figlio Francesco (Osella PA20) con il tempo complessivo di 5’10.97. Quarto miglior tempo assoluto per il trapanese Giuseppe Castiglione alla guida di una Formula Master con il tempo di 5’13.50. Quinto in classifica il ragusano Samuele Cassibba con una C.L.W. (5’13.86) che ha preceduto il padre Giovanni, storico pilota delle cronoscalate, e dominatore assoluto di queste manifestazioni per oltre un decennio. Nelle auto storiche si è imposto alla grande il pilota messinese Manlio Munafò con la sua Lucchini SN 89 (6’20.47). Alle sue spalle Francesco Corallo ala guida dell’Alfa Romeo GTA, staccato di ben tredici secondi e ventisette centesimi. E’ mancato all’appuntamento, invece, Ciro Barbaccia, primo assoluto nelle prove ufficiali di sabato. Il pilota palermitano non è partito per un guasto alla sua Osella PA9/90. La cronoscalata curata dal Team Palikè Palermo, coadiuvato dalla locale Pro Monti Iblei, con il patrocinio del Comune di Chiaramonte Gulfi. ha visto sulla linea di partenza ben 180 vetture. Di queste solo 152 hanno chiuso la gara, segno evidente di quanto sia selettivo e allo stesso tempo spettacolare questo tracciato di gara.

Classifica generale:
1) Cubeda Domenico Osella PA/20 tempo 4’59.97 media 132.0 Kmh
2 Conticelli Vincenzo Osella PA/30 5’09.66 127,9
3) Conticelli Francesco Osella PA/20 5’10.97
4) Castiglione Giuseppe Formula Master 5’13.50
5) Cassibba Samuele Tatuus Master 5’13.86
6) Cassibba Giovanni C.L.W 5’20.14
7) Caruso Luca Radical Pro Sport 5’21.57
8) Ferragina Francesco Elia Avrio 5’28.87
9) Nicastro Giovanni Formula Master 5’29.68
10) Marinelli Orazio Breda Racing 5’30.44