Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1431
CHIARAMONTE GULFI - 27/09/2015
Sport - Il pilota ha bissato il successo ottenuto lo scorso anno con un’altra ottima performance

Il catanese Cubeda vince la 58ma Salita dei Monti Iblei

Una gara che non ha mancato di riservare anche delle sorprese e tante emozioni Foto Corrierediragusa.it

Il pronostico della vigilia è stato pienamente rispettato: Domenico Cubeda (foto) è il vincitore assoluto della 58ma Salita dei Monti Iblei, gara valevole per il Trofeo Italiano velocità montagna-sud e per il campionato siciliano velocità in salita, bissando così il successo ottenuto l’anno scorso. Il pilota catanese alla guida di una superba Osella PA 2000, ha messo tutti in riga sin dalle prove ufficiali di sabato. Poi in gara ha letteralmente stupito con il tempo ottenuto nella prima manche di 2.30,34, record assoluto della cronoscalata, se si considera anche che il tracciato di gara è più lungo di 150 metri. Nella seconda arrampicata Cubeda si è ancora imposto con il tempo di 2.32, 00 (tempo complessivo di 5.02,34). Questo leggero cedimento dovuto anche a un asfalto più insidioso non è stato sfruttato dai suoi diretti inseguitori. Primo tra tutti, Vincenzo Conticelli che rispetto alla prima manche dove ha ottenuto il tempo di 2.33,10 ha recuperato nella seconda appena sei centesimi di secondo. Per l’espertissimo pilota marsalese, alla guida di un’Osella Pa 30 Zeytek, la dignitosissima piazza d’onore, con il tempo di 5.06,14 e un ritardo da Cubeda di poco più meno di quattro secondi. Terzo in classifica assoluta Francesco Conticelli. Il 24enne pilota marsalese, con l’Osella Pa 2000, ha dovuto fare i conti anche con un padre agguerritissimo che non si è di certo risparmiato, convinto com’era di poter strappare il primo posto a Domenico Cubeda. La differenza tra padre e figlio è stata di appena un secondo e mezzo. Altra lotta in famiglia quella tra i due Cassibba. Ad aver la meglio, stavolta, è stato il giovane Samuele con la sua monoposto Tatuus Master con il tempo di 5.15,30.

Il pilota comisano nella prima manche ha fatto registrare il tempo di 2.37,86, migliorato di appena trentadue centesimi nella seconda salita. Alle sue spalle e quindi quinto in classifica generale il veterano e pluricampione delle cronoscalate, Giovanni Cassibba con la sua Wolf Racing Cars Mughen (5.22,88). Per lui la Monti Iblei è la corsa di sempre e, nonostante i sui 64 anni, dimostra sempre di essere un campione. Fuori dai giochi Francesco Lombardo al suo debutto con la monoposto Speads Suzuki. Il brolese a meno di un chilometro dalla partenza è andato a muro, per fortuna senza nessuna conseguenze per lui. Questo incidente ha costretto i direttore di Corsa a sospendere la gare per una mezz’ora, il tempo necessario per rimuover la vettura. Nel raggruppamento Autostoriche il duello tra Manlio Munafò e Ciro Barcaccia si è risolto a favore di quest’ultimo. Il campione palermitano, alla guida di una Panagucci non si è risparmiato in tutte e due le manche, riuscendo, pii, nella seconda a scendere addirittura sotto i tre minuti (2.56,38).

Barbaccia ha fatto registrare il tempo complessivo di 5.58, 37, staccando di ben 20 secondi il messinese, Manlio Munafò. Grande gara anche per il ragusano Francesco Corallo con la sua A.R. GTA che si è piazzato al terzo assoluto con il tempo di 6.38,37. E’ stata una cronoscalata ben riuscita con oltre 150 vetture, su 190 iscritte. Il tutto grazie alla sapiente ed efficace organizzazione del Team Palikè Palermo (con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito), coadiuvato a sua volta sul territorio dalla locale associazione Pro Monti Iblei, presieduta da Elga Alescio.

I PRIMI DIECI CLASSIFICATI

1 CUBEDA DOMENICO
5´02.34 MEDIA 130,01 KMH
OSELLA PA 2000

2 CONTICELLI VINCENZO
5´06.14 3.80
OSELLA PA 30 ZEYTEK

3 CONTICELLI FRANCESCO
5´07.50 5.16
OSELLA PA 2000

4 CASSIBBA SAMUELE
5´15.30 12.96
TATUUS MASTER

5 CASSIBBA GIOVANNI
5´22.88 20.54
WOLF RACING CARS MUGHEN
6 MARINELLI ORAZIO
5´28.23 25.89
BREDA RACING

7 CUZZOLA GIUSEPPE
5´31.85 29.51
RADICAL PRO SPORT

8 BONFORTE AGOSTINO
5´40.95 38.61
FORMULA GLORIA C8

9 MICCICHE´ SALVATORE
5´44.96 42.62
RADICAL SR4

10 RISO SANTO
5´45.07 42.73
RADICAL SR4