Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1044
CHIARAMONTE GULFI - 22/09/2015
Sport - Automobilismo: domenica sui tornanti della Roccazzo-Chiaramonte per un tracciato di 5.500 km

La 58ma Monti Iblei è già un successo di partecipazione

Tra i protagonisti Domenico Cubeda, Vincenzo e Francesco Conticelli e Giuseppe Gullotta Foto Corrierediragusa.it

Si corre domenica la 58ma edizione della Monte Iblei, valevole per il Tivm Sud 2015 (il Trofeo italiano velocità montagna), nonché per il Campionato siciliano Aci Sport di Velocità in salita. La gara si corre sul competitivo tracciato di gara di 5,500 km da Roccazzo a Chiaramonte. Folto il numero dei partecipanti che si daranno battaglia sui tornanti iblei. Il comitato organizzatore è composto in stretta sinergia dal Team Palikè di Palermo (al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito) e dalla locale Associazione Pro Monti Iblei (presieduta da Elga Alescio), ente, quest’ultimo, che ha di fatto contribuito lo scorso anno a ricostruire le basi per il definitivo rilancio della Monti Iblei.

Sui nomi dei probabili favoriti per la vittoria assoluta nella Monti Iblei 2015 vige ancora il massimo riserbo, ma è certa la presenza di tutti i migliori specialisti siciliani e calabresi delle cronoscalate, ai quali porgerà il simbolico «guanto di sfida» anche un manipolo di funambolici e appassionati piloti provenienti dalla vicina Repubblica di Malta. Non dovrebbero così mancare all’appuntamento il veloce catanese Domenico Cubeda su Osella PA 2000 Evo Honda «by Paco74 Corse», per la Cubeda Corse e gli altrettanto combattivi trapanesi Vincenzo Conticelli (Osella PA 30 Zytek), il figlio Francesco Conticelli (Osella PA 2000 Honda, entrambi di Marsala) e Giuseppe Gulotta (su Radical SR4 Suzuki, autentico «mattatore» di questo scorcio di stagione dedicato alla specialità degli slalom, originario di Buseto Palizzolo).

E’ certa la presenza dei comisani Samuele e Gianni Cassibba (nella foto), figlio e padre, con un vastissimo seguito di fan da tutta l’isola, il primo (vincitore nella Monti Iblei 2005) al volante dell’ancora acerba (nelle cronoscalate) Clw Wolf GB08 mossa da un propulsore Mugen, Samuele nell’abitacolo della performante Tatuus F. Master Honda, monoposto sulla quale è tornato a correre quest’anno su buoni livelli nel Civm, Campionato italiano velocità montagna. Tra i protagonisti a Chiaramonte Gulfi anche il poliedrico e velocissimo agrigentino Luigi Bruccoleri, rientrato a sua volta alla grande nel Civm 2015 dopo un paio di stagioni di assenza, il quale avrà a disposizione un’altra Tatuus F. Master Honda. Bruccoleri ha iscritto per ben due volte il proprio nome nell’albo d’oro della «classica» iblea, nel 2007 e nel 2011.