Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 598
CHIARAMONTE GULFI - 03/05/2014
Sport - Per questa 62^ edizione c’è gran fermento nell’ambiente sportivo

Coppa Maria Ss. di Gulfi, un classico che non tramonta

Si annunciano presenze di tutto rilievo Foto Corrierediragusa.it

È stata e continua ad essere la classica per eccellenza del ciclismo dilettantistico di Sicilia. Malgrado abbia in groppa tanti anni la Coppa Maria Ss. di Gulfi è ancora in auge e richiama tanti ciclisti da tutto il sud Italia. Per questa 62^ edizione c´è gran fermento nell´ambiente sportivo e si annunciano presenze di tutto rilievo. Questa manifestazione sportiva, riservata agli juniores regolarmente tesserati con la F.C.I si svolgerà, come da tradizione su strada, a differenza di altre del settore che si corrono su pista. La partenza è prevista da Corso Umberto alle ore 14.00. Dopo un giro di prova dentro Chiaramonte Gulfi, il via vero e proprio sarà dato dal Villaggio Gulfi. In tutto saranno 115 km circa da percorrere lungo diverse strada del territorio chiaramontano. Poi la durissima salita a Chiaramonte Gulfi, scalando il Monte Arcibessi, dove sarà posto, in C.so Umberto il traguardo. Questi ultimi chilometri sono per i ciclisti una vera e propria sfida e il banco di prova per capire le proprie dote atletiche. La Coppa Maria Ss. di Gulfi è organizzata dall´Associazione Ciclistica Chiaramontana "Maria Ss. di Gulfi" con in testa il suo presidente Salvatore Occhipinti che da anni, con grandi sacrifici anche economici, fa di tutto per non perdere questo appuntamento agonistico, seguito sempre da tanti appassionati. L´ anno scorso sulla linea del traguardo transitò per primo il netino Antonino Figura della G.S Verga che a 2 chilometri dall´arrivo mise alle corde, con una pedalata veramente dirompente, i due compagni di fuga.