Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 444
CHIARAMONTE GULFI - 18/10/2013
Sport - Niente da fare per la 56ma edizione: mancano i soldi

Clamoroso: salta la classica cronoscalata "Monti Iblei"

Da qui l’idea di istituire un Comitato Pro-Monti Iblei, composto da componenti dell’Associazione Piloti Chiaramonte e dall’Amministrazione Comunale, da affiancare alla Tecnoracing per lavorare ad un progetto in vista della prossima edizione Foto Corrierediragusa.it

I numerosi incontri organizzati con gli enti pubblici e gli sponsor privati non sono serviti a garantire la somma necessaria di circa 70mila euro per la realizzazione della gara Monti Iblei. Salta così la 56° edizione, come annunciato dalla Tecnoracing che da un decennio si occupa dell’organizzazione della cronoscalata. Il finanziamento in passato è stato sostenuto da contributi pubblici (Provincia e Comune) e da sponsor privati. Quest’anno, la mancanza di sostegni economici da parte della Provincia Regionale di Ragusa, a causa della dismissione dell’ente e l’assenza di sponsor delle aziende private per le difficoltà economiche a cui vanno incontro, hanno portato ad annullare l’edizione 2013. L’Amministrazione Comunale, data l’importanza dell’evento, ha seguito la vicenda con molta attenzione garantendo lo stesso supporto tecnico ed economico degli anni precedenti. «Serve una nuova strategia e un cambio di rotta, perché il Comune non si può fare carico di altre spese», commenta l’Assessore allo Sport Alessandro Cascone.

Da qui l’idea di istituire un Comitato Pro-Monti Iblei, composto da componenti dell’Associazione Piloti Chiaramonte e dall’Amministrazione Comunale, da affiancare alla Tecnoracing per lavorare ad un progetto in vista della prossima edizione. Intanto la Csai ha assicurato, che nonostante sia saltata l’edizione 2013, la Monti Iblei non perderà la qualificazione di gara valevole per il Trofeo Italiano Velocità Montana. L’impegno dunque dovrà essere di tutti, perché questa manifestazione torni nel 2014 ad appassionare gli sportivi di tutto il sud Italia.