Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 754
CHIARAMONTE GULFI - 12/09/2010
Sport - Sport: avvincente la cronoscalata dei monti iblei

Automobilismo: Il siracusano Tavano vince la 53. Montiblei

Sfortunato il comisano Giovanni Cassibba, out per un errore di inserimento di marcia a metà corsa
Foto CorrierediRagusa.it

Un successo sofferto e inseguito con passione. Salvatore Tavano (nella foto), con la sua Formula Master, ha vinto alla grande la 53ma edizione della Coppa Monti Iblei. Per bissare il successo ottenuto l’anno scorso, ha dovuto spingere al massimo nella seconda manche e recuperare lo svantaggio che lo aveva relegato al terzo posto nella prima arrampicata. Dopo una seconda salita, veramente al limite, chiusa con il tempo strabiliante di 2.30.419 il pilota siracusano ha messo tutti alla spalle e fatto svanire il sogno di Giovanni Cassibba che era veramente ad un passo dal gradino più alto del podio.

Il tempo complessivo di Tavano è stato di 2.05.045 alla media di 126.3 Km/h. Con il tempo ottenuto nella seconda manche, Tavano ha anche abbassato di circa 5 secondi il record della gara che lui stesso aveva stabilito nella edizione 2009. Sfortunato il pilota comisano Giovanni Cassibba (5.06.912) che, se non avesse sbagliato l’inserimento di una marcia a metà corsa, forse sarebbe riuscito a portare a casa, dopo cinque anni, il Trofeo di questa manifestazione motoristica, valevole per il Campionato Italiano di Velocità Montagna. Ma è pur sempre una gran bella soddisfazione riuscire ad esser ancora tra i grandi delle cronoscalate, battuto da questo astro emergente dell’automobilismo.

E’ andata male anche a Vincenzo Conticelli che nella prima manche era in testa alla classifica. Poi qualche esitazione e la sua Osella PA20S non ha dato il meglio, relegando il pilota trapanese al terzo posto in classifica assoluta (5.07.804). Sfortunato, invece, il siracusano Vincenzo Fazzino (nella prima delle due salite era riuscito a far fermare il cronometro sul tempo di 2.38.368) che a metà gara ha dovuto fermarsi per un incendio al motore. Per fortuna lui è uscito indenne dalla vettura ma il qurto posto in classifica era definitivamente compromesso, a tutto vantaggio del giovanissimo Orazio Marinelli (5.21.287). Quinto in classifica assoluta il trapanese Rocco Aiuto con la sua Oselle PA20 S che ha ottenuto il tempo di 5.25.309.

Il canicattinese Francesco Di Natali si è imposto, invece nel Gruppo E1 Italia. Stesso successo per il chiaramontano Vito Lucenti che ha fatto registrare il miglio tempo nel Gruppo E3. Tra le Minicar la vittoria è andata a Marco Monaco. Mentre nelle Autostoriche si è imposto Gino Di Natali con la Porsche 911. La gara che è stata organizzata dalla Tecno Racing Service, in collaborazione con l’ACI di Ragusa, si è avvalsa del contributo della Provincia regionale di Ragusa e del Comune di Chiaramonte Gulfi, ha visto sulla linea di partenza ben 150 vetture. Ottimo il servizio cronometristi e, come sempre, di gran livello la direzione di gara.