Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 424
VITTORIA - 29/07/2014
Spettacoli - Tutto pronto a Scoglitti per la rassegna jezzistica estiva

Jazz Festival sulla spiaggia dal 1° al 3 agosto

Il direttore artistico Francesco Cafiso: «L’idea è quella di abbracciare una fetta di pubblico più ampia e accontentare tutti i palati»
Foto CorrierediRagusa.it

Jazz sulla spiaggia. E’ la sorpresa-novità della settima edizione del Jazz & Funky che si svolgerà dal primo e 3 agosto sulla riviera Lanterna di Scoglitti. Tre i gruppi che si esibiranno, a metà strada tra jazz e funky, scelti accuratamente da Francesco Cafiso, direttore artistico della rassegna musicale: «L’idea è quella di abbracciare una fetta di pubblico più ampia e accontentare tutti i palati».

La prima serata sarà targata Funky Mama Band, un gruppo nato a Roma nel 2010 dall’incontro fra Andrea Del Vecchio e Attilio Enrico Agnello. Nelle loro menti circolava da tempo l’idea di mettere in piedi un gruppo Afro – Funk. Il loro incontro è stato un colpo di fulmine, musicalmente parlando, perché dalle loro idee e dai loro progetti è nata la Funky Mama Band, composta da Attilio Enrico Agnello (sax tenore), Carlo Gioia (sax contralto), Pietro Gioia (tromba), Davide Di Lecce (Tastiere), Antonio Pirrò (basso elettrico), Andrea Del Vecchio (batteria e percussioni). I brani che proporranno in concerto sono temi originali nati da lunghe session di improvvisazione in rigoroso stile Afro/Funk/Jazz.

I Leandro Saint – Hill Colectivo si esibiranno durante la seconda serata del ´Jazz on the beach’. La band nata nel 2008 ha continuato a sviluppare e produrre un suo proprio concetto musicale, dal quale è scaturita una impressionante raccolta di stili differenti: funky, ritmi afrocaraibici per una base sonora molto dinamica arricchiti dagli elementi emotivi del soul, dall’improvvisazione del jazz e dai testi dal significato profondo per un risultato sorprendente e imperdibile.

La loro forza sta proprio nella grande varietà di generi musicali che riescono a proporre durante le loro esibizioni, il merito è tutto del leader, Leandro Saint – Hill, cantante e sassofonista, e dei musicisti eccezionali che lo supportano in questo progetto musicale. I Leandro Saint – Hill Colectivo sono: Leandro Saint – Hill (Sax contralto, flauto e lead vocal), Jonas Mo Da Silva (Chitarra e Back Vocal), Matthaus Winnizky (piano e back vocal), Arnd Geise (basso elettrico), Heinz Lichius (batteria e back vocal).

Chiuderanno i The Sweet Life Society (terza e ultima serata), band torinese che unisce al fascino di sonorità elettroniche, suoni antichi come il jazz, lo swing, in pieno stile ‘Dolce Vita’. «E’ la prima volta in sette anni di vita del Vittoria Jazz festival – dice Emanuele Garrasi, presidente di Sicily Jazz Music – che realizziamo una ‘scheggia’ estiva della rassegna che solitamente si tiene a giugno. La formula adottata per il Vittoria Jazz è quella vincente, ma è giusto introdurre elementi nuovi per sperimentare e per migliorarci, perché il festival è destinato a crescere sempre di più».