Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1289
VITTORIA - 26/02/2008
Spettacoli - Vittoria - "Kamò" ha chiuso in bellezza

Vittoria: Presti primo a Sicilia di Moda

"Finalmente non vivrò più la sindrome dell’eterno secondo " Foto Corrierediragusa.it

Salvo Presti, stilista emergente di Acireale, ha vinto la sesta edizione di Sicilia di Moda a Vittoria. Era uno dei finalisti scelti dalla giuria di qualità sabato scorso. Presti ha entusiasmato con la sua collezione ispirata alla Londra degli anni 60: la sua donna vestita in moonboot di pelo e pennellata di richiami in bianco e nero ha convinto molto di più di Sofia Messina di Siracusa,
che ha puntato su abiti dai preziosi ricami e dagli intarsi in macramè e di Stefano Scannapieco di Catania che con la sua collezione ha fatto rivivere le atmosfere felliniane della dolce vita.

"Finalmente non vivrò più la sindrome dell’eterno secondo stile Toto Cutugno" ha dichiarato felice Salvo Presti dopo il successo inseguito da diversi anni. Il vincitore beneficerà di uno stage di tre mesi presso la storica e prestigiosa Accademia Internazionale di Alta Moda con sede a Roma e diretta dal professore Giovanni Di Pasquale, illustre presidente della giuria del concorso regionale.

Salvo Presti farà anche l’esperienza didattica nel laboratorio sartoriale di Farhad Re, lo stilista amato dalla Deneuve e da Soraya, i cui capi glamour e nello stesso tempo sofisticatissimi, hanno regalato intense suggestioni al
Palamoda. Ad impreziosire gli abiti in passerella ha contribuito la scenografia minimal ma accattivante allestita dal direttore artistico Toto Clemenza che, senza nessuna perplessità, ammette di avere voluto guardare allo stile dei grandi tempi della Moda romana, milanese e parigina dove la moda è in primo piano con giochi di luce e di immagini".

Vincitrice, invece, per la categoria delle scuole di moda, l’Ipsia di Enna che ha battuto il Volta di Nicosia e la «locale» Marconi di Vittoria. Le studentesse ennesi hanno realizzato una collezione intensamente ispirata ai viaggi, ai ricordi e ai pensieri della cultura mediterranea.

"Abbiamo chiuso Kamò in bellezza con le magiche atmosfere di Sicilia di Moda- dichiara il presidente della Fiera Emaia Salvatore Di Falco soddisfatto della crescente collaborazione artistica con la Koefia.

Partecipare agli stage sartoriali è molto costoso e la selezione per accedervi è durissima con Sicilia di Moda assicuriamo un canale privilegiato ai giovani talenti dell’isola. Come non essere soddisfatti di riuscire a non fare chiacchiere ma azioni concrete".