Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1337
VITTORIA - 21/06/2011
Spettacoli - Chiusa la quarta edizione del Jazz Festival Music & Cerasuolo Wine

Jazz, l’ultima serata ha visto sul palco Cafiso e il suo quartetto Standards

Un mese di jazz con i più grandi a livello mondiale. Emanuele Garrasi, presidente del Sicily Jazz Music: «La rassegna vittoriese è ormai una punto fermo della tradizione jazzistica»
Foto CorrierediRagusa.it

Si è conclusa con un grande successo di pubblico la quarta edizione del Jazz Festival Music & Cerasuolo Wine. A chiudere la vivacissima rassegna – che ha preso inizio lo scorso 28 maggio - il concerto finale di Francesco Cafiso, in grande forma come sempre e in compagnia del suo nuovo quartetto musicale: il «Francesco Cafiso Standards».

Il sax di Cafiso è stato piacevolmente accompagnato da Paolo Birro al piano, Marco Micheli al contrabbasso e Francesco Sotgiu alla batteria che, miscelando le loro note e la loro personalità musicale, hanno voluto riportare alla luce i pezzi più rinomati del repertorio classico jazz, gli «Standards», da cui deriva il nome dello stesso inedito quartetto.

In chiusura, nostalgiche le parole di Emanuele Garrasi, presidente dell’associazione Sicily Jazz Music e del sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, che si sono dichiarati entusiasti della riuscita del festival e del successo di gente riscosso per tutto il mese di giugno. Infine l’arrivederci di Garrasi alla prossima edizione: «Non ci sono parole – ha dichiarato il presidente del Sicily Jazz Music – per descrivere questa rassegna di musica, cultura e tradizione, ormai punto fermo della città. Ringrazio il sindaco, il consigliere Luciano D’Amico e Francesco Cafiso per l’impegno profuso in questi mesi e per quanto mi riguarda non resta altro che darvi appuntamento alla prossima edizione del Jazz Festival».

Il Vittoria Jazz Festival si è mostrato ancora una volta appuntamento fisso e imperdibile per gli appassionati del Jazz, i quali, oltre a godere della musica di artisti di grande fama internazionale, hanno anche trovato il modo di divertirsi grazie alle varie jam session che fino a notte tarda si sono svolte all’interno di Sala Mazzone. E poi, per chi ama il buon vino, non è mancata l’occasione per degustare i prodotti vinicoli del Cerasuolo di Vittoria, passeggiando e ascoltando buona musica nel meraviglioso contesto di Piazza Enriquez; Anche l’arte ha risposto presente, con esposizioni di dipinti e mostre fotografiche dei più svariati artisti locali e iblei che ogni anno l’ex centrale dell’ Enel riserva l’onore di ospitare; non solo concerti, ma anche scuola e studio del jazz. In tanti, giovani e meno giovani, provenienti da ogni parte della Sicilia, hanno partecipato ai concorsi del «Rotary Jazz School» e «Rotary Jazz Award» diretti dal maestro Carlo Cattano.

«Dopo l’estate – dice Francesco Cafiso - si ricomincia a lavorare sodo per preparare il calendario del festival 2012. Sono già passati quattro anni dalla prima edizione e la soddisfazione che provo non posso certo nasconderla. Mi auguro di registrare lo stesso successo anche nelle prossime edizioni».

Grazie al talento di artisti quali Rosario Giuliani, Eric Legnini, Franco D’Andrea, Jesse Van Ruller, Steve Grossman, solo per citarne qualcuno, Vittoria può ormai vantarsi di avere una manifestazione alla stregua dei più importanti festival jazz a livello nazionale, con una risonanza che sconfina dalla Sicilia, e a cui non si vuole rinunciare. Si attenderà dunque con ansia il programma della prossima edizione del Vittoria Jazz Festival, che per quattro settimane, il venerdì, sabato e la domenica, illuminerà ancora una volta Vittoria di una luce nuova e la pervaderà di note al ritmo di jazz.

Nella foto di Giovanni Emanuele La Lota, piazza Enriquez durante la manifestazione del Jazz Festival


condivido
22/06/2011 | 0.45.43
jazz

Pienamente d´accordo, davvero una grande manifestazione..