Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 682
SCICLI - 29/01/2012
Spettacoli - Ha eseguito con grande maestria i brani più noti del suo repertorio a cominciare da "Tristezza"

La chitarra di Irio De Paula incanta il Millennium

Serata record della stagione jazzistica per un appuntamento d’eccezione
Foto CorrierediRagusa.it

La rassegna jazz al Millennium Club di Scicli colleziona una serata da record per la presenza di un folto pubblico richiamato da un evento esclusivo: uno dei nomi storici della musica in assoluto, ovvero il chitarrista Irio De Paula (nella foto), musicista brasiliano oramai italianizzato, one man band come pochi, un poeta delle sei corde, ospite atteso della rassegna.

Un virtuoso dello strumento la cui espressività inonda l’ascoltare come è accaduto ieri sera durante i due set che il chitarrista ha riempito di note ed emozioni. Un soliloquio emozionale così intenso da far vibrare la sensibilità musicale di ognuno dei presenti, una dote che non possiedono in molti, una capacità innata in questo grande artista. Irio si è concesso all’abbraccio del suo pubblico come sempre in totale simbiosi con la sua chitarra, preziosa e fedele compagna della sua vita attraverso la quale racconta se stesso.

Dalle note che si dispiegano dal suo strumento traspaiono i tratti di un artista semplice e umile per nulla galvanizzato dalla sua notorietà. E come tutti i grandi artisti Irio ha parlato col cuore, si è emozionato e cullato con gli interminabili applausi dei presenti.

Ha eseguito i brani più noti del suo repertorio come «Tristezza» intrisi di ritmi carioca; ha dato prova, qualora ce ne fosse ancora bisogno delle sue doti strumentali e del suo estro che molto spesso ne hanno fatto un musicista jazz. Ma Irio ha un cuore latino e con la sua arte travalica ogni genere soprattutto quando l’atmosfera della serata si tinge di magia come è accaduto ieri al Millennium Jazz Club.