Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 724
RAGUSA - 21/02/2010
Spettacoli - Ragusa: intervista con l’artista romana prossimamente al «Tenda» per lo show S.P.A.

La «prima» della Goggi a Ragusa: «Visiterò la città»

Cinquant’anni di carriera con i più grandi dello spettacolo italiano. Dalla «Freccia nera» a «Maledetta primavera». In scena uno show con 12 musicisti e 11 ballerini
Foto CorrierediRagusa.it

«Tuttologa dello spettacolo io? No, i tuttologi son quelli che sembra sappiano fare tutto e invece non sanno far niente. Preferisco definirmi artista a tutto tondo, una di quelle che si cimenta in molti ruoli. Direi un’artista di tipo anglosassone. Non potrei fare a meno di nessuna delle tante esperienze che ho fatto».

La voce (rigorosamente filtrata dall’impresario) che risponde dall’altra parte del telefono è quella squillante, piena di vita, di gioia e di entusiasmo già familiare al nostro orecchio. E’ l’inconfondibile voce dell’ineffabile Loretta Goggi, la poliedrica artista romana protagonista dell’ultimo show dedicato all’Amore, «S.P.A» (Solo per amore), firmato dal marito Gianni Brezza, esordio a Milano a fine dicembre 2009, prossimamente in scena al Teatro Tenda di Ragusa il 26 febbraio, che si avvale del sostegno di sponsor come Gruppo Inventa di Pozzallo, Fiera Emaia di Vittoria e di Dimeglio.

Il palmares di Loretta Goggi, lavoratrice precoce, è completo. Non c’è un ruolo o una parte che non abbia recitato. Sempre con grande successo. «Lavoro dall’età di 9 anni e mezzo- racconta l’artista in attesa di andare in scena a Catania (20 e 21 febbraio)- Esordii in «Sotto processo», di Anton Giulio Maiano, sono arrivata a quest’ultimo esaltante spettacolo che mi porterà per la prima volta a contatto con il pubblico della provincia di Ragusa. Sono già pensionata di lusso, lavoro per hobby, per sconfiggere la mia proverbiale pigrizia».

Ha detto la prima volta a Ragusa? Non conosce i luoghi dove sono state girate le fortunate puntate di Montalbano?

«Esattamente. E sarà una grande occasione perché troverò il tempo per visitarli, ammirare una parte stupenda di questa isola che ancora non conosco»

Signora Goggi, da dove cominciamo per parlare della sua carriera. Televisione, teatro, varietà, cinema, imitazioni, cantante, doppiatrice. Lei ha lavorato con i mostri sacri del cinema e della televisione dagli inizi degli anni ’70 a oggi. Qual è l’abito che le sta più a misura?

«Non so davvero risponderle. Perché ogni ruolo mi ha lasciato qualcosa di indelebile».

L’aiuto con i nomi. Alberto Lupo (La Cittadella), Gastone Moschin (I Miserabili, lei era Cosetta da bambina), Giancarlo Giannini, Gino Cervi, Giorgio Albertazzi, Gastone Moschin, Gigi Proietti, Arnoldo Foà, Paolo Stoppa, Alighiero Noschese, Beppe Grillo, Paolo Panelli, Luciano Salce, Anton Giulio Majano, Sandro Bolchi.

«Nessuno m’ha insegnato niente, ho cercato di carpire il meglio delle loro qualità. Ma ricordo in modo particolare Alighiero Noschese con cui ho fatto le prime imitazioni, e Paolo Stoppa, che mi ha insegnato la storia».

Però, doveroso dirlo, quel ruolo della ragazza-fanciullo della «Freccia nera» che duettava con Aldo Reggiani e che ha tenuto incollati milioni di italiani in televisione (ancora in bianco/nero), l’ha consacrata al grande pubblico e proiettata verso il futuro.

«Vero, grazie anche al mio torace piuttosto piatto… che m’ha consentito di svolgere bene la parte del fanciullo».

Loretta, abbiamo già alle spalle la settimana sanremese. Lei è stata la prima donna a presentare da sola un Festival di Sanremo, edizione 1986, primo posto Eros Ramazzotti con «Adesso tu», secondo un certo Renzo Arbore (Il clarinetto). Tralasciamo i commenti sui vincitori, che giudizio dà della settimana più canora dell’anno in Italia?

«E chi l’ha visto il festival! Dalle cronache dei giornali ho capito che Antonella Clerici se l’è cavata benissimo. Sì quello che ho presentato io direi sia stato proprio da ottima annata musicale».

Senta, ma con Bongiorno dopo Miss Italia 2007 vi siete rivisti?

«La prego di non farmi rispondere, perché non voglio parlare di una persona che non c’è più. Lasciamo questi argomenti ai giornali che fanno gossip»

Lo rifarebbe?

«Non voglio parlare di quell’accaduto, ma lo rifarei».

Cinema, tv e teatro in Italia, come stanno in salute?

«Come in agricoltura. Ci sono annate magnifiche e altre in crisi. Momenti felici, altri un po’ meno. Sintetizzo la risposta in due battute. Non abbiamo i tanti soldi che investono gli americani, ma disponiamo di grandi sceneggiatori».

Parliamo di Spa che vedremo prossimamente a Ragusa. Cos’è una società per azioni in amore?

«E’ uno show. Con una grande scenografia, un’orchestra formata da 12 musicisti e un corpo di ballo di 11 ballerini. Canto, ballo e imito, c’è tutto il mio repertorio per il pubblico che mi ha sempre seguito nella lunga carriera. Spero che questo spettacolo possa ancora suscitare emozioni anche al pubblico ragusano, che abbraccerò calorosamente il 26 febbraio».

I BIGLIETTI DELLO SPETTACOLO SONO DISPONIBILI
Nei punti vendita:

-Ragusa, Hereatours via Risorgimento, 4 Tel. 0932/653480

-Ragusa Ibla, Libreria Ubik C.so XXV Aprile,17 Tel.0932/682897

-Modica,Moruka viaggi ,via Vitt.Veneto, 8 Tel.0932.943144

-Modica, Playtime Music, via Risorgimento, 148 Tel. 0932 / 764822

-Pozzallo Accademia Musica&Parole, c.so Vitt.Veneto,95 Tel.335.1613612

-Ispica Bar S.S 115, via Statale, 98 Tel. 0932/704123
-Ispica Rino Viaggi, via Duca degli Abbruzzi, Tel.0932/952606

-Vittoria Riviera Iblea, via La Marmora, 284 Tel.0932/992559

-Comiso Le Tre Correnti Travel, via Conte di Torino, 28 Tel.0932/731130

-Chiaramonte Gulfi Akrille viaggi, via S.Paolo, 17 Tel.0932/925259

-Rosolini, Rino Viaggi,via Immacolata, 61 Tel. 0931.502672

BIGLIETTERIA TEATRO TENDA: Via Ing.M.Spadola -Ragusa Tel.335.1613612 (SI EFFETTUA SERVIZIO PULLMAN DA ISPICA, POZZALLO, MODICA)