Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 769
RAGUSA - 13/02/2016
Spettacoli - Il duo ibleo favoritissimo per la vittoria di stasera. Tra i giovani vince Francesco Gabbani

Sanremo: volano in finale come da pronostico Caccamo e Iurato

Tante soddisfazioni intanto per i due cantanti Foto Corrierediragusa.it

Volano dritti alla serata finale del 66mo festival della canzone italiana Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, che intanto portano a casa due bei risultati. Il primo è l´uscita in contemporanea con la loro esibizione di ieri sera a Sanremo dei loro nuovi album. "Non siamo soli» è quello di Giovanni Caccamo, che contiene anche due duetti, con Carmen Consoli e con Malika Ayane. Deborah Iurato lancia invece «Sono ancora io» che comprende invece brani inediti e reinterpretazioni di classici della canzone italiana. I loro volti stilizzati e il titolo della canzone di Sanremo campeggeranno invece negli aeroporti e in varie campagne promozionali. La Vueling, compagnia low cost anglo-spagnola, ha scelto "Via di qui", ovvero la canzone del duo ibleo candidata alla vittoria di Saneremo, come claim della campagna pubblicitaria che invita i viaggiatori a scegliere tra le destinazioni offerte. Evidente l´impatto della canzone sulla clientela giovane e non e la convinzione dei pubblicitari della compagnia che la coppia ragusana funziona. Giovanni e Deborah hanno cantato per la seconda volta sul palcoscenico di Sanremo il loro "Via di qui" con naturalezza. Sono apparsi meno ingessati del loro esordio e soprattutto Deborah è apparsa sicura e a suo agio sfoderando anche una certa eleganza nell´abito, facendo così dimenticare l´infortunio dell´abito melanzanza della prima serata. Insieme a Lorenzo Fragola e Noemi (almeno per i bookmakers), ma anche ad Elio e le Storie tese, agli Stadio, a Patti Pravo e a Rocco Hunt il duo ragusano è dunque tra i favoritissimi per la vittoria finale.

I NOMI DEI CANTANTI ANCORA IN GARA E QUELLI DEI 5 A RISCHIO
Restano in gara per la serata finale di stasera, oltre al duo ibleo Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, anche Alessio Bernabei, Rocco Hunt, Noemi, Valerio Scanu, Elio e le Storie tese, Arisa, Clementino, Enrico Ruggeri, Francesca Michielin, Dolcenera, Lorenzo Fragola, Annalisa, Stadio, Patty Pravo. A rischio invece gli Zero Assoluto, Dear Jack, Neffa, Bluvertigo e Irene Fornaciari. Solo uno di loro sarà ripescato grazie al televoto e il nome si saprà entro la serata di oggi.

PER LE NUOVE PROPOSTE VINCE GABBANI, CHIUSO IL CASO MIELE
La serata di ieri ha proclamato il vincitore delle Nuove proposte: è Francesco Gabbani, 34enne di Carrara, con Amen, a lui anche il premio della critica "Mia Martini" assegnato dalla sala stampa. A premiarlo, sul palco, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti con fiocco tricolore, "simbolo dell´Italia e degli italiani per due ragazzi che non possono essere qui" dice, riferendosi ai due marò. Si chiude il "caso Miele": la cantautrice siciliana delle Nuove proposte, rimasta fuori dalla finale dopo la ripetizione del voto in sala stampa, ha riproposto la sua Mentre ti parlo solo in qualità di ospite. La direzione di RaiUno e la direzione artistica del festival hanno respinto la sua richiesta di riammissione, perché fare spazio al quinto concorrente in deroga al regolamento, che prevede l´ultima sfida a quattro, avrebbe messo in discussione la validità del secondo voto (favorevole proprio a Francesco Gabbani), ritenuto regolare a tutti gli effetti. Gabbani non è l´unico premiato delle Nuove proposte: a Chiara Dello Iacovo va il premio della sala stampa "Lucio Dalla" radio e tv.