Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 900
RAGUSA - 06/09/2012
Spettacoli - Al termine delle selezioni nazionali svoltesi a Bologna dal 3 al 5 settembre

La ragusana Carla Gibilisco canterà al 55° Zecchino d’Oro

Insieme all’acese Andrea Leonardi è stata scelta dopo 5 mesi di audizioni e 35 tappe in tutta Italia, tra 5 mila bambini partecipanti
Foto CorrierediRagusa.it

La provincia di Ragusa avrà un motivo in più per vedere la prossima edizione dello Zecchino d’Oro. Fra gli unici due partecipanti della Sicilia, c’è una bambina di Ragusa, Carla Gibilisco (foto): salirà sul palco dell’Antoniano al 55° Zecchino d’Oro che si svolgerà a Bologna nel mese di novembre e sarà trasmesso in mondovisione su RaiUno. Carla Gibilisco, 8 anni, è la primogenita di Gaetano Gibilisco, medico-radiologo all’ospedale «Guzzardi» di Vittoria. L’altro partecipante siciliano è Andrea Leonardi, di Acireale.

Questo il responso delle selezioni nazionali svolte a Bologna dal 3 al 5 settembre. La giuria, composta da Fra’ Alessandro Caspoli (direttore dell’Antoniano di Bologna), da Sabrina Simoni (direttrice del Piccolo Coro «Mariele Ventre» dell’Antoniano), da Antonella Tosti (curatrice delle edizioni musicali), dall’organizzatrice Daniela Giuliani, dal maestro Siro Merlo, da Angela Senatore (autrice), e dal coordinatore delle Selezioni Claudio Zambelli, ha valutato sia le doti canore, sia la presenza scenica.

Le selezioni nazionali sono precedute dalle selezioni regionali con numeri di tutto rispetto che danno l´idea di quanto sia affascinante il mondo dello Zecchino d´Oro per tanti bambini: cinque mesi di audizioni, 35 tappe in tutta Italia, 5000 bambini selezionati.

Dalla Sicilia hanno partecipato alle selezioni nazionali dieci bambini, scelti al termine delle selezioni svolte a Sant’Agata di Militello (Messina), Carini (Palermo), Marina di Ragusa e Giardini Naxos (Messina).

L’aspetto particolare della prestigiosa manifestazione canora, è che lo Zecchino d´Oro non è una competizione canora per piccoli cantanti, bensì un concorso per canzoni. In altre parole, dapprima vengono scelte le canzoni, e solo successivamente i piccoli interpreti. Questo metodo contribuisce a creare un clima non competitivo tra i bimbi in concorso, a favore di un clima giocoso e solidale.