Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 759
RAGUSA - 21/11/2011
Spettacoli - Il giovanissimo ragusano ha ottenuto 191 voti dalla giuria

Secondo posto per Giuseppe Mallo alla finale Zecchino d´oro

Il corista del "Mariele Ventre" aveva invece trionfato nello Zecchino blu
Foto CorrierediRagusa.it

Giuseppe Mallo, 9 anni, ragusano, è secondo alla finale della Zecchino d’oro. Solo un punto ha separato il giovanissimo artista ragusano dalla vittoria che è andata alla canzone «un punto di vista strambo» con 192 voti.

Il «Rap del peperoncino», testo di Rosa Martirano, cantato da Giuseppe Mallo con tanta simpatia, è risultato molto accattivante tra i 12 brani, di cui 4 stranieri, presentanti alla 54ma edizione dello Zecchino d’oro. La giuria tuttavia, formata da 20 bambini tra gli 8 ed i 12 anni ha assegnato 191 punti a Giuseppe Mallo. Un secondo posto di tutto rispetto che ha dato felici i familiari ed il corista ragusano del coro Mariele Ventre.

Il piccolo Giuseppe porta a casa anche il primo posto nello Zecchino blu. La giornata finale dello Zecchino d’oro è stata trasmessa in diretta da RaiUno dalla storia sede dell’Antoniano di Bologna con la conduzione di Pino Insegno e Veronica Maya facendo segnare un ottimo dato di ascolti.

Lo Zecchino Blu


Lo Zecchino blu è stato assegnato al piccolo Giuseppe da una giuria di bambini e di ballerini, presieduta da Matilde Brandi. Giuseppe Mallo, unico siciliano in gara, ha conquistato tutti con il suo originale brano che alterna rime ed allegria per un rap a misura di bambino, tra ritmo e divertenti giochi di parole


Il presidente della Provincia Franco Antoci che ha partecipato sabato scorso alla serata pre-festival (nella foto)
, auspicando al piccolo Giuseppe le migliori fortune, si è complimentato con l’allievo della direttrice Giovanna Guastella.

«Un’affermazione che fa piacere perché Giuseppe è bravo ed ha ottime doti canore» ha detto il presidente Franco Antoci augurando a Giuseppe di portare a casa lo Zecchino d’oro.