Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 686
MODICA - 14/03/2009
Spettacoli - Modica: al teatro "Garibaldi" l’omaggio allo scrittore scomparso 30 anni fa

Modica: 4 attori per celebrare Raffaele Poidomani

Carlo Cartier, Simona Celi, Gianni Garofalo e Giancarlo Zanetti, si alternano, si rincorrono, nella lettura dei brani
Foto CorrierediRagusa.it

Quattro attori per recitare Raffaele Poidomani. Sul palcoscenico del «Garibaldi» Carlo Cartier, Simona Celi, Gianni Garofalo e Giancarlo Zanetti, si alternano, si rincorrono, nella lettura di brani tratti da « Gli spigolatori di Modica», « Lettera a Cascais», « La Peretta»,» Storie di Sare». Emerge il Poidomani ora giornalista, ora scrittore, ora umorista, ora castigatore dei costumi politici degli anni 50’ con riferimenti precisi a personaggi della storia politica modicana come l’allora sindaco Gaspare Basile.

Gli attori se la cavano con mestiere, rendono giustizia a Poidomani, ma alcuni passaggi dello spettacolo risultano pesanti vista la lunghezza dei brani scelti e peraltro non tutti brillanti. In sala non c’è il pienone ma l’iniziativa dell’amministrazione va al di là dei numeri. Raffaele Poidomani è stato a lungo emarginato e forse anche diseredato nella parte finale della sua vita ed il suo ritorno ideale nel teatro cittadino è il giusto riconoscimento per quello che Giuseppe Barone nella sua presentazione definisce « persona fine, politicamente ed intellettualmente impegnato».

Raffaele Poidomani racconta una città, ma forse anche un Sicilia, che passa dalla dimensione rurale alla prima urbanizzazione; registra fatti come i viaggi degli spigolatori della Contea, «inventa» un caso letterario come quello sulla corrispondenza di Giovanni Verga. Antonello Buscema ha annunciato un convegno nazionale sullo scrittore giornalista mentre l’interesse in città per Poidomani cresce; Umberto Poidomani ha edito l’opera omnia degli scritti del nipote, una associazione culturale ha promosso una serie di eventi di taglio culturale, artistico e gastronomico prendendo spunto da racconti come « Tempo di scirocco» e « Carrubbe e Cavalieri».