Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 669
MODICA - 02/05/2016
Spettacoli - Esordio con "Natale al basilico"

Le compagnie amatoriali di scena al Teatro Garibaldi

Il progetto fortemente voluto dal soprintendente Tonino Cannata Foto Corrierediragusa.it

Una commedia brillante interpretata dalla compagnia Controscena ha dato il via, sabato sera, a una serie di spettacoli che porteranno sul palco le migliori compagnie amatoriali del territorio. «Natale al basilico», commedia in due atti di Vincenzo Di Piramo (nella foto una scena), ha aperto nel migliore dei modi una nuova stagione per il Teatro Garibaldi. Per la regia di Saro Spadola, gli abili attori Emanuele Sipione, Margherita Sortino, Giada Ruggeri, Carmelo Pace, Gisella Burderi, Ornella Fratantonio, Giovanni Favaccio e Nino Ruta hanno interpretato al meglio la pièce teatrale che grazie ai continui colpi di scena è andata avanti in maniera divertente e scorrevole. Bloccata in casa da una bufera di neve, una famiglia molto ‘allargata’ è costretta a vivere la vigilia del Natale in modo del tutto inaspettato, tra nervosismi e allegria, tra siparietti inusuali e alquanto spassosi. L’ottima interpretazione di tutta la compagnia e in particolare dell’esilarante Oreste – alias Emanuele Sipione -, i dialoghi effervescenti e la trama lineare e spiritosa hanno soddisfatto in pieno le aspettative del pubblico. Grande soddisfazione anche per la fondazione Garibaldi che ha voluto portare in scena gli attori nostrani. «Finalmente – ha sottolineato il soprintendente Tonino Cannata durante i saluti iniziali - parte un progetto specifico che riguarda le compagnie amatoriali e sarà la Controscena a inaugurare questa tranche di spettacoli. Ci crediamo molto e crediamo anche che sia fondamentale dare il giusto slancio a questa iniziativa. Dobbiamo infatti sostenere le compagnie amatoriali, bisogna supportare il loro lavoro. Per tutto maggio, quindi – ha aggiunto - si susseguiranno diversi spettacoli qui al Teatro Garibaldi, per poi continuare a Marina di Modica per la stagione estiva».