Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1017
MODICA - 02/08/2012
Spettacoli - Promosso dal Miur, Conservatorio S. Cecilia e Centro studi La Contea, St Louis di Roma

Con Gino Paoli e Chiara Civello il Modica Jazz Festival promette bene

Da lunedì 6 e fino a domenica 12 appuntamenti di qualità con musicisti di primo livello per la prima edizione della manifestazione
Foto CorrierediRagusa.it

E’ la prima edizione ma promette bene. Il Modica Jazz Festival, MJF, propone appuntamenti di qualità da lunedì 6 fino a domenica 12 grazie alla sinergia che il Miur, il Conservatorio di S. Cecilia, il S. Louis di Roma ed il Centro studi della Contea di Modica hanno messo a punto. La settimana del jazz si inerisce nel più vasto programma di Modica miete Cultura e vuole realizzare, come dice il direttore Paolo Damiani «nuovi fertili incroci tra jazz e canzone.

Nei prossimi anni il MJF vuole realizzare un autentico laboratorio internazionale, con progetti originali e concorsi per nuovi talenti,iniziative didattiche, convegni e ricerche su vocalità e poesia, sulle musiche di area mediterranea e sui suoi strumenti». Bruno Civello, direttore generale del Miur per l’Università ed i Conservatori ha voluto fortemente la rassegna ed ha trovato in Paolo Failla, presidente del Centro studi la Contea, una spalla convinta ed entusiasta.

Questo il programma della manifestazione jazzistica: Gratuito il primo concerto, quello di lunedì 6 agosto in piazza Matteotti a Modica. Di scena i diciotto elementi della Saint Louis Big Band diretti da Antonio Solimene, una formazione orchestrale classica che, da Benny Goodman a Ellington e Gillespie, proporrà al pubblico siciliano la migliore antologia jazzistica del Novecento. Introduce la serata il quintetto del Santa Cecilia Jazz Ensemble.

Il 7 agosto (Auditorium Marina di Modica, ore 21) due grandi della musica italiana: la voce di Gino Paoli e il pianoforte di Danilo Rea con le improvvisazioni della fortunata formula Due come noi, che proprio in questi giorni li sta impegnando in sala di incisione. Apre il trio Audioslang (Fabio Zeppetella, Dario Deidda, Fabrizio Sferra) con Spirit, Energy, Presence;

L’8 agosto (Modica, Cava Pietra Franco, ore 21) il «Tributo alla canzone italiana» del batterista Roberto Gatto con l’omonimo trio che vede Alessandro Lanzoni al piano e Francesco Puglisi al contrabasso. Apre la marimba di Claudio Santangelo del Conservatorio di Musica di Fermo.

Il 9 agosto (Modica, Cava Pietra Franco, ore 21) un incontro musicale straordinario fra sud e nord Europa, quello fra la voce della napoletana Maria Pia De Vito e il pianoforte del compositore inglese Huw Warren. In programma brani dell’album O Pata Pata, termine del dialetto campano per indicare
l’arrivo imminente di un acquazzone purificatore e catartico. Apre la serata la fisarmonica di Sarìa Convertino del Conservatorio di Musica di Roma.

Il 10 agosto (Modica, Cava Pietra Franco, ore 21) si comincia con il pianoforte di Salvatore Bonafede. A seguire due delle migliori interpreti siciliane del jazz contemporaneo: Laura Lala (voce) e Sade Mangiaracina (pianoforte) che insieme a Francesco Ponticelli (contrabbasso) e Alessandro Marzi (batteria) proporranno brani tratti dal cd Pure Songs. Introduce la serata Antonio Scontrino Jazz Trio (Giuseppe Salerno, Giuseppe Pipitone e Salvatore Cassano) del Conservatorio di Musica di Trapani.

L’11 agosto (Modica, Cava Pietra Franco, ore 21) con Futbal il palco sarà tutto del trio italo-argentino SGM Trio, ovvero Peppe Servillo (voce e anima degli Avion Travel), Javier Girotto e Natalio Mangalavite. Tredici canzoni per raccontare il calcio come metafora della vita con l’arguzia di un cantautore italiano e il sostegno armonico della musicalità sudamericana. Introduce il Trio Jazz Schipa (Patty Lomuscio, Fulvio Palese e Vince Abbracciante) del Conservatorio di Musica di Lecce.

Domenica 12 agosto gran finale con la voce di Chiara Civello (Marina di Modica, Auditorium, ore 21). Un concerto prodotto dal Saint Louis College di Roma, prima scuola professionale di musica moderna dove la Civello ha studiato e mosso i primi passi nel mondo del jazz. Al pubblico di Marina proporrà Al posto del mondo, raccolta da cui è tratto il brano con cui la cantante ha concorso al Festival di Sanremo nel febbraio scorso. Sul palco Andrea Rosatelli, Emanuele Smimmo, Nicola Costa e Andrea Sammartino.

I biglietti del MJF costano 10 euro quelli per i concerti a Modica, nell’anfiteatro Cava Pietra Franco (8, 9 10 e 11 agosto), 15 euro quelli dei concerti nell’Auditorium di Marina (il 7 e il 12 agosto). Possono essere acquistati in prevendita presso l’Hotel Principe d’Aragona di Modica, sede della segreteria organizzativa del MJF, oppure la sera stessa al botteghino.

Nella foto, Chiara Civello