Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1291
MODICA - 27/06/2012
Spettacoli - Uno dei musical più belli e complessi

"...E la pillola va giù"! Mary Poppins al "Garibaldi"

Autori di questa colossale impresa (nel resto del mondo, in questo momento, un altro allestimento di Mary Poppins si registra solo a New York), sono i maestri dell’Accademia del Musical «Gli Armonici» di Modica, diretta da Elvira Mazza Foto Corrierediragusa.it

Novanta minuti di puro spettacolo, grazie ad uno dei musical più complessi e allo stesso tempo entusiasmanti che siano mai stati scritti. Saranno i 90 minuti di «Mary Poppins», moltiplicati per due date: il 28 e il 29 giugno, a partire dalle 21, al Teatro Garibaldi di Modica.

Autori di questa colossale impresa (nel resto del mondo, in questo momento, un altro allestimento di Mary Poppins si registra solo a New York), sono i maestri dell’Accademia del Musical «Gli Armonici» di Modica, diretta da Elvira Mazza.
Da oltre sei mesi i suoi allievi sono impegnati in un intenso lavoro di preparazione, sotto la guida dei maestri Elvira Mazza per il canto, Sergio Civello per il canto corale, Mirella Maltese per la danza e Gisella Calì per la recitazione.

Per la prima volta, peraltro, alle discipline consuete si è aggiunta quella del tip tap, ampiamente presente nelle ricche coreografie di «Mary Poppins», che sono state curate da Marco Verna, diplomato presso la Musical Theatre Academy di Roma. Il direttore dell’Mta di Roma, Marco D. Bellucci, firma la regia dello spettacolo e ha curato anche la traduzione in italiano del copione.

Le musiche sono state invece arrangiate da Peppe Arezzo, mentre le scenografie sono state create da Maria Rosa Carpinteri e Alessandra Bongiardina. Sul palcoscenico del Teatro Garibaldi di Modica si esibiranno ben 32 giovanissimi artisti, di età compresa tra i 7 e i 25 anni, tutti allievi dell’Accademia del Musical.

«E’ la prima volta – spiega il direttore artistico dell’Accademia Elvira Mazza – che ci cimentiamo in una produzione così imponente, con la partecipazione di così tante persone. Mary Poppins è un musical difficile in tutti i sensi, ma lo abbiamo voluto scegliere proprio perché, dopo aver portato in scena Chicago lo scorso anno, volevamo spingerci un passo oltre e mettere alla prova noi stessi con uno spettacolo davvero monumentale, in cui recitazione e danza richiedono grandi abilità, così come le enormi parti corali. Tutte le arti sceniche sono presenti in quest’opera, che più di molte altre traduce cosa vuol dire effettivamente la parola musical. La passione per il lavoro che facciamo in Accademia e la voglia dei ragazzi di stare insieme e insieme vincere la sfida, ci ha consentito di ottenere eccellenti risultati». Del resto è proprio questa la filosofia di «Mary Poppins»: trascinare interpreti e spettatori in un mondo in cui tutto può accadere. Basta volerlo.