Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1411
MODICA - 10/08/2011
Spettacoli - Circuito del Mito, ultimo atto a Modica il 28 agosto

Susanna Parigi, chansonniére toscana a Modica

La poliedrica artista che ha suonato per Cocciante, Baglioni, Mannoia e Raf, si esibirà nella lingua cinese segreta delle donne: il Nushu
Foto CorrierediRagusa.it

Con il concerto di Susanna Parigi che si esibirà ne «La lingua segreta delle donne», previsto per giorno 28 agosto alle 21,30, in piazza San Giovanni a Modica, si chiude il ciclo di spettacoli organizzati dal Circuito del Mito.

Chi è Susanna Parigi? Un’interprete sofisticata e autrice di grande spessore. Bata citare solo gli artisti con cui ha collaborato. E’ stata pianista di Riccardo Cocciante, Claudio Baglioni, Fiorella Mannoia e vocalist di Raf. Suona la fisarmonica, canta, scrive i testi, la musica e gli arrangiamenti delle sue canzoni. Chansonnière fiorentina ma trapiantata a Milano, propone un genere originalissimo che potrebbe essere definito "pop letterario".

Sostenuta da artisti come il fotografo Sebastião Salgado e il filosofo Umberto Galimberti, diplomata in pianoforte, insegna nei conservatori di Trento e di Novara.
Susanna Parigi ha inoltre collaborato con il celebre chitarrista statunitense Pat Metheny, la cantante israeliana Noa e il bassista e stickista statunitense Tony Levin. Nel 2010 ha vinto il Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber insieme a Piero Sidoti e il premio dedicato a Giorgio Lo Cascio.

In questo ultimo lavoro "La lingua segreta delle donne" la straordinaria intensità vocale di Susanna Parigi, la chansonnier del pop letterario, continua il suo percorso intorno alla parola. Dalla percezione dell´offesa subita dall´insulto delle parole, alle riflessioni sui segreti del linguaggio femminile. Le canzoni di questo lavoro traggono ispirazione da questo misterioso linguaggio, l´idea data dalla scoperta in Cina di una lingua che solo le donne sapevano leggere e tramandare, una lingua segreta delle donne: il Nushu.