Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 803
MODICA - 16/03/2010
Spettacoli - Modica: lo spettacolo del gruppo svedese al Joy club

Una sferzata di energia con la musica dei Nordic

I Nordic sorprendono per la varietà dei timbri e delle armonie

Serata svedese al Joy Club di Modica per il terzo appuntamento di Note di Notte Winter. Ospiti i Nordic, trio formato da Erik Rydvall (nyckelharpa), Anders Löfberg (violoncello) e Magnus Zetterlund (mandolino), alla loro prima tournée italiana.
Ambasciatori della musica del Nordeuropea, forse l’unica in questo momento a mantenere una freschezza ed una ricchezza che la svincola da definizioni di genere, i Nordic sorprendono per la varietà dei timbri e delle armonie.
Partendo da una formazione classica e da un profondo amore per la musica folk, nelle loro composizioni i tre giovani musicisti mescolano con maestria influenze di matrice diversa. Se la traccia più riconoscibile è di derivazione celtica, non mancano alcuni echi mediterranei - rivelati già dalla scelta del mandolino - ritmi brasiliani e perfino atmosfere reggae. Grande pregio del trio è saper fondere e personalizzare queste diverse sonorità offrendo una musica originale e coinvolgente, in grado di far viaggiare nella geografia della memoria e delle emozioni trasmettendo un’energia vivace e frizzante. Anche quando propone brani romantici «da ballare guancia a guancia», come suggerisce Rydvall presentandoli.
Tentando simpaticamente di parlare in italiano, Erik, Magnus e Anders ringraziano più volte il pubblico dal palco per l’accoglienza calorosa. Dietro le quinte, finito il concerto, si trattengono per firmare autografi e raccogliere opinioni e consigli su cosa vedere a Modica.
In procinto di dedicarsi al loro nuovo album, infatti, i tre musicisti, dopo due giorni di concerti in Sicilia, si sono ritagliati un giorno di vacanza da trascorrere nella Città della Contea a caccia di ispirazioni per il nuovo lavoro. «Il nostro primo cd è molto legato alle atmosfere della città, della nostra Stoccolma – spiega Erik Rydvall - ma in questo nuovo lavoro vogliamo portare suoni e visioni dal mondo. La Sicilia ci sta impressionando per la bellezza, vogliamo portare con noi qualche immagine che ritroverete nel prossimo cd».
La provenienza geografica del gruppo, che della musica italiana conosce Eros Ramazzotti, Gianna Nannini, la musica classica e in particolare quella barocca, ha ispirato lo chef del Joy Club che ha scelto di connotare con sapori e profumi del Nord il gustoso drink di benvenuto, offerto al pubblico prima dell’inizio del concerto.