Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 413
ISPICA - 03/01/2011
Spettacoli - Ispica: la commedia «Per motivi di microspia»

Lo scherzo in 2 atti del procuratore scrittore

Va in scena stasera al cinema Diana Foto Corrierediragusa.it

Quando il procuratore s’improvvisa… scrittore. Va in scena stasera al cinema Diana di Ispica, ingresso libero, la prima della commedia «Per motivi di microspia», scherzo in due atti scritto dal procuratore della Repubblica di Modica Francesco Puleio (nella foto).

Proposta per la prima volta assoluta nell’ambito di un’importante operazione culturale, l’opera viene presentata nell’adattamento di Alessandro Sparacino, che ne ha curato anche la regia.

Sparacino, attore e regista di talento con tantissima prosa e numerosi allestimenti alle spalle, riesce a trasporre sul proscenio l’intensa caratterizzazione dei personaggi, resa perfetta ed intrigante dal raffinato stile di Puleio, che rivela la capacità dell’autore di compiere una profonda introspezione psicologica e caratteriale delle caricature prodotte dalla sua fantasia e anche dal quotidiano contatto con il mondo dell’amministrazione della giustizia, che egli rende in modo vivido, disincantato e spassoso al tempo stesso.

Leggendo la sceneggiatura è possibile scorgere, pur sommersi dalla grande ironia della scrittura, i vizi, i tic e le maldestre abitudini degli italiani e, particolarmente, dei siciliani, che irrompono prepotentemente sulla scena preavvisati dal dialetto imbellettato e dalle immancabili gaffe.

La costruzione della storia e la sua evoluzione saranno magistralmente raccontate dai bravissimi attori protagonisti della commedia: Carmelo Gugliotta, Ivana Poidomani, Angelo Carpenzano, Lorenzo Maria Zarino, Graziana Giannì, Salvatore Poidomani, Giorgio Vicari, Andrea Basile, Alessandra La Perna, Elisa Frasca Caccia, Milena Spadaro, Giovanni Santangelo e, ovviamente, lo stesso Sparacino nel ruolo del Sostituto Procuratore Onofrio Fiascone.

«L’opera si colloca nella nutrita tradizione teatrale degli scherzi, ma ciò che la rende unica ed assolutamente particolare è il fatto di essere stata scritta da un addetto ai lavori – ha dichiarato il sindaco di Ispica Piero Rustico – che rivela così al pubblico la sua parte ironica e giocosa».