Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 690
TRAPANI - 02/12/2007
Sicilia - In vista del 40esimo anniversario che cade nel 2008

TV: ZAPPULLA (PD) "PRODURRE FICTION SU ECCIDIO DI AVOLA"

La polizia sparò uccidendo due braccianti e ferendo diversi manifestanti Foto Corrierediragusa.it


Avola - "L´eccidio di Avola, episodio drammatico e coraggioso al tempo stesso, fa parte della nostra memoria storica e merita di essere ricordato e raccontato a tutta l´Italia. Per far cio´ credo che il modo migliore sia la produzione, da parte della tv di Stato, di una fiction che ne racconti i fatti, da trasmettere il prossimo anno, il 2 dicembre, in occasione del quarantesimo anniversario".

La proposta e´ del deputato regionale del Partito Democratico Giuseppe Zappulla, che chiede agli assessorati regionali ai Beni Culturali, alla Pubblica Istruzione e alla Comunicazione di "impegnarsi in tutte le forme opportune per far si´ che la Rai possa realizzare questo progetto".


Oggi ricorre il trentanovesimo anniversario dell´eccidio di Avola (SR) dove il 2 dicembre 1968, durante una manifestazione di braccianti in sciopero per il rinnovo del contratto, la polizia sparo´ uccidendo due persone e ferendo numerosi manifestanti. "Quell´episodio - aggiunge Zappulla - forse e´ poco conosciuto, specie dai piu´ giovani, ma e´ una fondamentale pagina nel cammino per l´affermazione dei diritti dei lavoratori, e va ricordato anche per il contesto sociale, culturale e politico che ha segnato la Sicilia e l´Italia fra gli anni Sessanta e Settanta.

Abbiamo un anno di tempo davanti a noi e la possibilita´, se vi e´ la volonta´ di farlo, di realizzare un progetto importante e ambizioso per raccontare, in tv e in altre sedi di diffusione culturale, un pezzo importante della storia siciliana e italiana".