Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1561
TRAPANI - 20/11/2007
Sicilia - Appartenenti alla ’Stidda’


Mafia, pizzo a imprenditori:
14 arresti a Gela

I reati contestati vanno dall’associazione mafiosa all’estorsione, ricettazione, detenzione e porto di armi da fuoco
Foto Corrierediragusa.it

Gela - Con l´accusa di avere imposto il pizzo a commercianti e imprenditori di Gela, gli uomini della Squadra Mobile di Caltanissetta e del Commissariato di Gela hanno arrestato all´alba di oggi 14 persone, ritenute appartenenti alla ´Stidda´. L´operazione antimafia e´ stata coordinata dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato. Cinque degli indagati erano in liberta´, mentre ad altri nove il provvedimento giudiziario e´ stato notificato in carcere.

Le ordinanze sono state firmate dal gip di Caltanissetta Paolo Fiore su richiesta del procuratore Renato Di Natale e dei sostituti Nicolo´ Marino, Antonino Patti e Rocco Liguori. I reati contestati vanno dall´associazione mafiosa all´estorsione, ricettazione, detenzione e porto di armi da fuoco. L´operazione fa seguito a un´indagine iniziata dalla Squadra Mobile nissena e del Commissariato gelese nel febbraio 2006. I particolari dell´operaizone verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra´ alla Procura di Caltanissetta alle ore 10.