Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1505
TRAPANI - 16/11/2007
Sicilia - Le vittime sono un camionista di Acerenza, in provincia di Potenza, di 35 anni e un cittadino indiano residente a Messina

Camion vola da viadotto sull´A20: due morti e 30 feriti

A causare la tragedia avvenuta ieri sera un autoarticolato che aveva perso olio di sansa sulla carreggiata Foto Corrierediragusa.it

Patti - E´ di due morti e di oltre trenta feriti il bilancio di un incidente stradale avvenuto ieri sera sull´autostrada A20 Palermo-Messina all´altezza di Patti. La vittima e´ un camionista di Acerenza, in provincia di Potenza, di 35 anni. Secondo una prima ricostruzione, il suo autoarticolato sarebbe volato dal viadotto Montagnareale alto.

Gravemente feriti i due occupanti di una Ford fiesta, un indiano di 29 anni residente a Messina ed un trentenne del Comune di San Filippo del Mela della stessa provincia, volata pochi minuti dopo il camion dallo stesso viadotto. Questa mattina, al Policlinico di Messina, e´ morto il cittadino indiano Dilip Pizzi, nato in India e residente nella citta´ dello Stretto. Le condizioni dell´altro occupante, Ottavio Ania, 30 anni, di Pace del Mela, sono definite critiche dai medici.

A causare l´incidente sarebbe stato un camion che ha perso una gran parte del carico di olio di sansa che si e´ riversata sulla carreggiata fino all´area di servizio di Falcone (Messina), dove il camionista, accortosi della scia oleosa che lasciava, ha deciso di fermarsi.

Nel frattempo, pero´, sia il camion che la Ford Fiesta erano finiti nel vuoto, dopo aver divelto il guard-rail. Altre auto, che seguivano la Fiesta, sono riuscite a frenare in tempo ma hanno innescato un gigantesco tamponamento a catena con almeno una ventina gli autoveicoli coinvolti con una quindicina di feriti piu´ o meno lievi.