Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 480
TRAPANI - 08/11/2007
Sicilia - Tornando sulla manifestazione delle Province che ieri a Roma hanno ottenuto l’attenzione del Governo

Infrastrutture, Cuffaro:´´Ora lo Stato faccia la sua parte´´

’’Faccio appello a tutti i parlamentari siciliani di tutti gli schieramenti perchè vigilino sulla reale assegnazione alla Sicilia dei Fondi Fas per la viabilità provinciale’’ Foto Corrierediragusa.it

Palermo - ´´Prendo atto dell´annuncio odierno secondo il quale anche il Ministro Bersani avrebbe firmato il decreto interministeriale per l´assegnazione dei fondi per la viabilita´ provinciale alla Sicilia anche se da sempre il pallino e´ stato nelle mani del Cipe e non di singoli ministeri. E´ il Comitato, partendo dalle leggi, a ripartire i fondi Fas e quindi ad assegnare veramente gli stanziamenti. L´auspicio e´ che adesso, finalmente, anche il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica faccia la sua parte consentendo la realizzazione di queste attese infrastrutture´´. Lo dice il Presidente della Regione tornando sulla manifestazione delle province siciliane che ieri a Roma hanno ottenuto l´attenzione del governo nazionale e l´avvio di procedure che si sarebbero dovute gia´ concludere da tempo.

´´Quello Prodi dimostra, ancora una volta, di essere il governo del ´non decidere´, del ´non fare´ e preferisce, piuttosto, lasciarsi trasportare e guidare dalle incombenze, dalle emergenze. E cosi´ diventa forte con i deboli e debole con forti. I siciliani hanno dimostrato la loro tenacia con la manifestazione di piazza di ieri davanti a Montecitorio e finalmente il governo si e´ mosso. La forza dei cittadini e di un impegno politico bipartisan, va riconosciuto, hanno costretto il governo a correre ai ripari e ad affrettarsi a firmare il decreto. Tutto cio´ sarebbe potuto avvenire in agosto ed invece dovremo ancora aspettare il prossimo 23 novembre per avere certezza di quanto gia´ dovrebbe esserci stato dato´´.

´´Occorre mantenere alta l´attenzione per evitare che questa procedura si insabbi ancora una volta o che ci si inventi un nuovo modo per ´non fare´ come gia´ avvenuto con il trasferimento dei fondi delle accise sugli idrocarburi alla Sicilia, fondi che per legge finanziaria dello Stato, dovrebbero ristorare il maggiore costo imposto da Roma con l´aumento unilaterale della quota di compartecipazione sanitaria´´.

´´Faccio appello ancora una volta a tutti i parlamentari siciliani di tutti gli schieramenti perche´ vigilino sulla reale assegnazione alla Sicilia dei Fondi Fas per la viabilita´ provinciale e perche´ facciano pressione sul Governo Prodi e sul Ministro Padoa Schioppa affinche´ dia attuazione alla legge finanziaria e avvii il trasferimento della quota delle accise petrolifere che spetta alla Sicilia´´. ´´Ci chiediamo quando il governo rispettera´ gli impegni trasferendo questi fondi la cui mancata assegnazione ci sta creando un disavanzo di bilancio di 300 milioni di euro circa, calcolato in base proprio alle previsioni della finanziaria nazionale 2007 ed alle rassicurazioni di deputati e senatori di questa maggioranza´´

´´Noi continueremo a vigilare per impedire ulteriori colpi di mano contro gli interessi della nostra terra´´.