Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 837
TRAPANI - 30/10/2007
Sicilia - Riprese le ricerche dei clandestini dispersi nel naufragio di Vendicari

Ancora sbarchi a Porto Palo:
oggi 255 clandestini eritrei

Si tratta di 194 uomini e 61 tra donne e bambini. Sgominata a Palermo un’organizzazione che dall’Asia trasportava extracomunitari in Europa realizzando un fatturato di 14 milioni di euro all’anno. Arrestate sei persone Foto Corrierediragusa.it

Siracusa-Duecentocinquantacinque immigrati clandestini, 194 uomini e 61 tra donne e bambini, sono approdati questa mattina a Porto Palo, a sud di Siracusa. L´imbarcazione, segnalata ieri sera dalle autorità maltesi è stata scortata dalla Guardia costiera fino a riva poco dopo l´alba. La Capitaneria di porto di Catania ha riferito che tutti i clandestini sono di nazionalità eritrea.

Sul posto sono arrivate diverse ambulanze che stanno trasferendo parte degli immigrati, in particolare i bambini e le donne, presso i nosocomi di Pachino e di Noto per un primo soccorso medico. Gli altri clandestini saranno trasferiti, invece, al centro di prima accoglienza di Cassibile.

E un nuovo sbarco di clandestini è avvenuto anche in Calabria. Sulla spiaggia tra Riace e Monasterace, in provincia di Reggio Calabria, sono infatti giunti circa 20 immigrati a bordo di due gommoni.Intanto la Guardia di Finanza di Agrigento ha arrestato i quattordici presunti scafisti dei due pescherecci che ieri sono stati raggiunti dopo un inseguimento avvenuto nel Canale di Sicilia, dopo lo sbarco di una cinquantina di clandestini sulle coste dell´agrigentino. Si tratta degli equipaggi delle due imbarcazioni, accusati di favoreggiamento dell´immigrazione clandestina e di violenza contro navi militari da guerra.

Oggi i quattordici tunisini verranno interrogati.I Carabinieri del Comando provinciale di Palermo hanno invecescoperto una vera e propria tratta di immigrati clandestini. Sei persone sono state arrestate, mentre altre 37 sono state iscritte nel registro degli indagati. Sono tutti ritenuti appartenenti ad una organizzazione dedita all´immigrazione clandestina che dall´Asia trasportava gli immigrati in Europa, in particolare in Italia e in Germania, realizzando un fatturato di circa 14 milioni di euro all´anno.

Le sei persone poste in stato di fermo dalla Dda di Catanzaro, sono ritenute responsabili di associazione mafiosa finalizzata agli omicidi, estorsioni, danneggiamenti, traffico di droga ed usura. Sono tutti considerati vicini al clan Bonavota operante in provincia di Vibo Valentia ed in altre regioni d´Italia. I fermi sono stati eseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia nel corso della notte.

I provvedimenti di custodia cautelare sono stati emessi dal gip del Tribunale di Palermo Pasqua Seminara,che ha accolto la richiesta del pm Caterina Malagoli. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, gli immigrati venivano contattati dall´organizzazione nei paesi d´origine, pagando, per il viaggio, i documenti falsi e i primi giorni di pernottamento, una cifra che oscillava tra i sette mila e gli 8.500 euro.

I sei arrestati sono un uomo e una donna di Palermo e quattro asiatici con regolare permesso di soggiorno.Infine sono riprese questa mattina le ricerche degli immigrati clandestini dispersi nel tragico naufragio di Vendicari, nel siracusano, avvenuto nella notte tra sabato e domenica. Sono dieci i cadaveri rinvenuti fino a questo momento dalle motovedette della Guardia costiera. Secondo le prime notizie, arrivate dai sette superstiti, sarebbero state 37 le persone a bordo dei due gommoni naufragati.