Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 825
TRAPANI - 20/10/2007
Sicilia - ’’Di Pietro faccia opposizione con atti concreti’’

Cuffaro: sulla questione Ponte
c´è pure un danno erariale

"L’annullamento del contratto, col conseguente pagamento della penale di 500 milioni ad Impregilo rappresentano un fatto gravissimo che rischia di danneggiare irreparabilmente lo sviluppo della nostra terra" Foto Corrierediragusa.it

Palermo - ´´Lo scioglimento della societa´ Stretto di Messina e l´annullamento del contratto, con il conseguente pagamento della penale di 500 milioni ad Impregilo rappresentano un fatto gravissimo che rischia di danneggiare irreparabilmente lo sviluppo della nostra terra.

Faccio appello al senso di responsabilita´ dei parlamentari eletti in Sicilia affinche´, nel corso dell´approvazione della Finanziaria in Aula, l´emendamento possa essere cassato.

In ogni caso, chiedero´ all´Ufficio legislativo e legale di verificare la possibilita´ che la Regione denunci il governo nazionale per danno erariale´´.

Lo dichiara il presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, commentando il voto di ieri in commissione Bilancio al Senato, con il quale e´ stato deciso l´annullamento del progetto del ponte sullo Stretto.