Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 803
TRAPANI - 01/03/2008
Sicilia - Palermo - E’ cominciata la campagna elettorale

Finocchiaro: no a Ponte sullo Stretto

Diniego anche per aeroporti ed inceneritori Foto Corrierediragusa.it

Anna Finocchiaro, candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione siciliana, ha aperto la sua campagna elettorale nella Valle dei Templi di Agrigento, con sullo sfondo il tempio della Concordia. Con lei anche Rita Borsellino, che rappresenta la Sinistra arcobaleno e che è stata indicata come presidente dell´Ars dal centrosinistra.

"Mi candido in Sicilia perche´ io so che ´si puo´ fare´ ma per far questo non basta la politica, ognuno deve metterci del suo". Lo ha detto Anna Finocchiaro, candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione Siciliana, aprendo la sua campagna elettorale ad Agrigento. "Incontrero´ i professionisti e gli imprenditori - aggiunge la Finocchiaro - e a loro dico: "Se vinceremo le elezioni non accadra´ piu´ che la loro impresa subisca ostacoli e inciampi con la Regione. Non ci saranno piu´ viaggi ne´ lunghe attese nelle stanze degli assessorati".

Il candidato del centrosinistra ha poi affermato che se verra´ eletta "entro sei mesi istituira´ una commissione di alto livello che prepari un piano strategico per rendere efficienti gli uffici della Regione".
"Diciamo basta - ha aggiunto Finocchiaro - a chi ha fatto un uso clientelare del denaro per scopi elettorali. Così è stato con Cuffaro, così sarebbe con Lombardo.
La Finocchiaro ha anche parlato del Ponte sullo Stretto: "Non vorrei diventasse l´unico tema della campagna elettorale: non banalizzo la questione e rispetto chi è favorevole; ma vorrei che si prendesse sul serio anche la volontà di chi, come il governo Prodi, non ha ritenuto l´opera prioritaria. La Sicilia ha bisogno della mobilità tra i centri urbani e all´interno delle grandi città, così come ha bisogno di garantire la mobilità delle merci.

Per questo bisogna favorire le opere stradali".
A proposito dell´aeroporto di Agrigento, "al momento non rappresenta una priorità. Bisognerà studiare il traffico aereo prima di decidere sul da farsi. Non faremo mai come fece Lombardo, tempo fa, che promise un aeroporto nella piana di Catania e quando venne eletto non se ne fece più nulla. Per Agrigento soltanto quando avremo i dati di un possibile traffico aereo che renderà in termini economici allora decideremo. I soldi dei siciliani vanno spesi bene e non sprecati".

Argomento rifiuti: "Gli inceneritori tanto voluti, quasi sognati da Cuffaro, noi non li faremo. I quattro previsti per tutta l´Isola non si faranno. E non si farà quello che il precedente governo regionale aveva previsto per Casteltermini, nella zona montana di Agrigento. Tornerò qui dopo aver studiato e farò anche dei numeri sul perché non farlo".

Sale frattanto il numero dei candidati alla presidenza della Regione Siciliana per le elezioni del 13 e 14 aprile prossimi. A scendere in campo dopo Anna Finocchiaro (centrosinistra), Raffaele Lombardo (centrodestra), Sonia Alfano (Amici di Beppe Grillo), Giuseppe Bonanno (Forza Nuova), e in attesa che La Destra ufficializzi il nome del proprio candidato, sara´ Domenico Corrao, del "Partito del popolo siciliano".

La candidatura sara´ ufficializzata nei prossimi giorni, a Palermo, nel corso di un incontro con la stampa. Il simbolo della lista a sostegno di Corrao e´ stato depositato oggi presso gli uffici palermitani dell´assessorato regionale agli Enti locali. "Vogliamo candidarci per difendere l´autonomia della nostra regione - ha detto Corrao -. Siamo lontani da entrambi gli schieramenti e vogliamo rappresentare i valori della nostra Isola".

Infine c´e´ un´alleanza con un programma che possono costituire uno sbocco, una possibilita´ di rilancio per la Sicilia che mi auguro gli elettori vogliano cogliere". Lo ha detto il leader dell´Mpa e candidato unico del Pdl alla presidenza della Regione siciliana, Raffale Lombardo, che ha acquisito anche il sostegno del Nuovo-Psi. L´accordo e´ stato presentato oggi pomeriggio a Palermo.