Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 448
TRAPANI - 11/12/2007
Sicilia - Edito dall’Assessorato Regionale Formazione professionale, previdenza sociale ed emigrazione.

Riparte il periodico
" Qui Sicilia"

Il progetto è un notiziario dell’emigrazione e la voce della Sicilia e dei siciliani all’estero.

PALERMO- "Si riparte": questo il titolo dell’editoriale che Mario Primo Cavaleri ha scritto per la rinnovata versione di "Qui Sicilia", la rivista dell’Assessorato regionale al lavoro,. Formazione professionale ed emigrazione della Regione, che torna on line all’indirizzo www.quisicilia.com.

A dirigerla lo stesso Cavaleri che sintetizza così gli obiettivi della rivista: "rivitalizzare il legame con la terra d’origine; fare dell’insostituibile voglia di identità, ricordi, affetti una risorsa da coniugare con programmi di arricchimento culturale .per riproporre un più dinamico dialogo, coltivarlo con proposte e scambi non solo di informazione che nel costituire motivo di continuo rapporto esaltino il valore della comune radice di appartenenza".

"Il progetto "Qui Sicilia", un notiziario dell’emigrazione che fosse la voce della Sicilia e dei siciliani all’estero, - ricorda il direttore ? esisteva da tempo, ma si deve all’assessore Santi Formica il merito di averlo riesumato e reso operativo rapidamente, imponendo un’accelerazione che in breve tempo ha portato al disegno editoriale, alla registrazione della testata e all’insediamento del Comitato di redazione". "Il nostro obiettivo ? aggiunge ? è fare sentire meno distante il rapporto con chi vive lontano, senza con ciò indulgere alla nostalgia; offrire una tribuna di conoscenza e di dibattito; catturare l’interesse soprattutto dei giovani perché non si affievolisca il significato di quel legame con le origini; sposare iniziative che possano consolidare questa relazione attraverso un contributo di idee e la circolazione di notizie, da parte dei singoli e delle associazioni.

Le apposite rubriche sono uno spazio a disposizione,per ospitare fatti e personaggi, eventi e news; il supplemento cartaceo "Neos" che fa parte integrante di questo unico progetto, si occuperà invece dell’approfondimento dei vari temi suggeriti di volta in volta dagli autori o dagli accadimenti.

A condividere questo percorso ? conclude ? potrebbe esserci "un’altra Italia", cioè gli oltre 50 milioni di siciliani sparsi nel mondo".