Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1136
SIRACUSA - 02/10/2015
Sicilia - Il progetto innovativo a sostegno dei giovani

Nuove opportunità di lavoro nel Siracusano con "Eureka 2.0"

L’avviso di selezione delle imprese scade il 16 novembre 2015 Foto Corrierediragusa.it

Un’opportunità per i giovani che vogliono investire sul loro futuro: nasce l’Incubatore d’impresa «Eureka 2.0» promosso dalla Fondazione di Comunità Val di Noto con il sostegno di Fondazione con il Sud e di Caritas Italiana. L’incubatore si trova nella sede della Fondazione a Ronco Capobianco, a Ortigia, e servirà a fornire servizi di supporto alle nuove imprese che nasceranno sul territorio. Il progetto è stato presentato nella sede di Ortigia. I dettagli dell’avviso pubblico sono stati illustrati dal vice presidente della Fondazione Giovanni Grasso, che ha anche sottolineato l’impegno avviato in questo anno sul territorio. Un ruolo importante sarà ricoperto dal Comune di Siracusa, che ha aderito al progetto. Altri servizi saranno forniti dai partners del progetto, come ad esempio l’accesso ai principali servizi di assistenza, formazione e consulenza del Cna; la Virtual membership dell’Impact Hub di Siracusa; l’accesso ai servizi di assistenza telefonica della Confcooperative Sicilia; consulenze mirate fornite dall’Ordine dei dottori commercialisti.

In base a quanto prevede l’avviso gli aspiranti imprenditori saranno selezionati tra gli studenti, gli inoccupati, i disoccupati, gli imprenditori o i liberi professionisti. L’obbiettivo del progetto è la creazione di 4 o 5 nuove imprese a cui parteciperanno 12/20 aspiranti imprenditori, preferibilmente giovani, tra i quali una percentuale intorno ad 1/3 di soggetti disagiati. Questo progetto servirà ad incentivare anche la nascita di nuove imprese. Tra le proposte d’impresa che verranno presentate alla Fondazione Val di Noto in risposta all’avviso di selezione saranno scelte, per fasi successive, le quattro idee che avranno accesso all’incubatore secondo alcuni criteri come fattibilità tecnica e potenzialità di mercato, originalità ed innovatività della proposta, presenza tra i proponenti di soggetti svantaggiati, potenzialità di mercato, sostenibilità economica.

A ciascuna delle imprese ammesse all’Incubatore sociale verrà riconosciuto, a fondo perduto, un contributo per l’acquisto di beni strumentali e per le spese di avviamento dell’impresa sino ad un massimo di 15 mila euro, in base al business plan che verrà presentato. Tra i servizi che verranno forniti ci sarà la disponibilità gratuita delle strutture e delle attrezzature dell’Incubatore, che comprende uso gratuito della sede dell’incubatore; postazione di lavoro personale; sala riunioni; wifi; telefono; fax; computer; stampante multifunzione, corsi formativi gratuiti su alcune materie come diritto commerciale, contabilità; l’accesso a servizi gratuiti di consulenza.

L’avviso di selezione delle imprese, che si può visionare sul sito della Fondazione di Comunità www.fondazionevaldinoto.it, scade il 16 novembre 2015.