Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 687
SIRACUSA - 29/01/2011
Sicilia - Francofonte: l’assassino ha confessato

Anziano mutilato ed evirato, orrore a Francofonte

La vittima di 82 anni avrebbe fatto delle avance alla fidanzata del pregiudicato carnefice

Ha mutilato ed evirato un pensionato di 82 anni. Poi si è seduto su una poltrona, ha acceso una sigaretta e ha atteso che la sua vittima morisse dissanguata. È orrore nella piccola comunità di Francofonte, comune della provincia di Siracusa che conta appena 12 mila abitanti e vive soprattutto di agrumicoltura.

La scorsa notte Sebastiano Bellofiore, 82 anni, è stato ammazzato con un coltello da macellaio da un pregiudicato di 36 anni, Massimiliano Pepi. L´assassino, bloccato dai carabinieri mentre tentava di scappare con l´auto dell´anziano, ha confessato il delitto nell´interrogatorio con il magistrato della procura di Siracusa, che si è tenuto nella caserma dei militari. Pepi ha raccontato di avere ucciso per gelosia.

Si è scoperto che l´indagato e la sua fidanzata, una trentenne, erano andati a vivere per una ventina di giorni nell´abitazione della vittima. Badavano a lui, ma nel corso di quella breve convivenza, conclusasi nell´ottobre scorso, l´anziano avrebbe mostrato interesse per la donna, cui aveva rivolto avance, scatenando la gelosia del pregiudicato. Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, Pepi si è recato nell´appartamento dell´anziano che lo aveva chiamato per una commissione. Due ore dopo, è tornato di nuovo nella casa del pensionato in via della Vittoria, ma per chiedergli il pagamento di un debito di circa 300 euro.

Ne è nata una lite, sfociata in una bastonata in faccia alla vittima. A quel punto, il trentaseienne è salito nel solaio prendendo un coltello da macellaio e con quello ha mutilato il corpo dell´anziano, tagliandogli le mani, i piedi, gli organi genitali e massacrandogli il volto. Se ne è andato dopo averlo visto morire, ma è stato visto scappare sporco di sangue dai passanti che hanno chiamato i carabinieri.