Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 741
ROMA - 31/03/2016
Sicilia - Soldi anche per gli aeroporti minori

Dietrofront su tariffe biglietti aerei

Passa l’emendamento del parlamentare Nino Minardo Foto Corrierediragusa.it

Il principio della continuità territoriale è salvo. I 20 milioni stanziati con la Legge di Stabilità grazie ad un emendamento firmato dal parlamentare Nino Minardo (nella foto con il sindaco di Comiso Filippo Spataro a Roma) saranno destinati a favore di tutti i siciliani per alleviare i costi di quanti devono recarsi al Nord o in Europa. Il progetto presentato dalla Regione siciliana che voleva utilizzare la somma solo per collegamenti aerei e in elicottero con le isole di Lampedusa e Pantelleria non andrà avanti. Sono queste le risultanze dell’incontro avuto al Ministero delle Infrastrutture con, tra gli altri, il Sottosegretario Simona Vicari, il presidente dell’Enac Vito Riggio, il direttore generale Renato Poletti, rappresentanti dell’Enav e il sindaco di Comiso Filippo Spataro. I 20 milioni saranno utilizzati in modo diverso e saranno destinati ai cosiddetti aeroporti minori, tra cui quello di Comiso. Una ulteriore riunione servirà ad individuare dunque le «rotte sociali» imponendo l’onere di «servizio pubblico» per garantire un servizio di trasporto che non penalizzi cittadini residenti in territori meno favoriti e che usufruiranno dello sconto sui biglietti aerei.

Il piano sarà definito nel dettaglio e presentato nella riunione fissata per mercoledì 6. Sarà il direttore generale del Ministero, Renato Poletti, una volta in possesso del piano con le rotte sociali, a recarsi a Bruxelles per l’approvazione del progetto sulla continuità territoriale per gli aeroporti minori.