Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 793
RAGUSA - 24/01/2010
Sicilia - "L’ex governatore ha favorito Cosa Nostra"

Totò Cuffaro condannato a 7 anni in appello

In primo grado i giudici avevano escluso la sussistenza dell’aggravante mafiosa e lo avevano condannato a 5 ann. Il senatore Udc: "Non sono mafioso ma rispetterò la sentenza". Pena aumentata per l’ex manager della sanità privata Aiello

L´ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro, ora senatore dell´Udc, è stato condannato, in appello, a sette anni di reclusione per favoreggiamento aggravato dall´avere agevolato Cosa nostra e rivelazione di segreto istruttorio. In primo grado i giudici avevano escluso la sussistenza dell´aggravante mafiosa e avevano condannato il politico a cinque anni di reclusione. Il processo è stato celebrato davanti la terza sezione della corte d´appello di Palermo. Lasciando subito dopo l´aula bunker del carcere Pagliarelli, Cuffaro ha detto ai cronisti: "So di non essere mafioso, so di non avere mai favorito la mafia. Ma questo non vuol dire che non si debbano rispettare le sentenze. Le sentenze sono espresse dalle istituzioni e vanno comunque accettate. Ne sento la pesantezza come cittadino e questo non modifica il mio percorso politico".

La terza sezione ha riformato le pene inflitte all´ex manager della sanità privata Michele Aiello, condannato a 15 anni e 6 mesi contro i 14 del primo grado per associazione mafiosa e ha modificato in concorso esterno all´ associazione mafiosa l´accusa di favoreggiamento contestata all´ex maresciallo del Ros Giorgio Riolo, condannandolo a 8 anni di carcere. In primo grado Riolo aveva avuto 7 anni. La Corte ha dichiarato prescritto il reato contestato ad Adriana La Barbera per morte dell´imputata. "Da quanto emerge dal dispositivo le nostre richieste sono state tutte accolte", commenta il pg Daniela Giglio.

(Fonte: repubblica.it)