Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 511
RAGUSA - 03/12/2009
Sicilia - Palermo: il presidente della Regione riconosce i meriti dell’ex assessore alla Formazione

Lombardo riabilita Incardona: «Su di lui ho sbagliato»

Immediata la replica compiaciuta del parlamentare vittoriese e del capogruppo Pdl-Sicilia Giulia Adamo: «Il tratto umano di un politico accorto e intelligente»
Foto CorrierediRagusa.it

Nelle difficoltà ci si ritrova sempre. E Raffaele Lombardo e Carmelo Incardona (nella foto)si sono «ritrovati» nel periodo di forte crisi politica che attraversa la giunta regionale in vista del Lombardo ter. Esagerato dire che il governatore è «andato a Canossa», ma sicuramente ha riconosciuto pubblicamente, a Sala d’Ercole, d’avere sbagliato quando ritirò la delega di assessore al Lavoro e alla Formazione professionale a Carmelo Incardona.

In molti hanno aperto gli occhi piuttosto stupiti nel sentire Lombardo ammettere l’errore nel discorso pronunciato in aula sulla crisi di governo. Il governatore non è uno che ama ingranare la marcia indietro. Un passaggio ripreso persino dall’Ansa. Lo evidenzia il deputato vittoriese Carmelo Incardona. «E´ con molto piacere – afferma - che accolgo le dichiarazioni del presidente Raffaele Lombardo, che nella sede più solenne della Regione siciliana, durante il suo discorso in aula sulla crisi di governo, ha fatto una pubblica ammissione, riconoscendo la bontà e la professionalità del mio operato quando avevo la delega alla Formazione professionale".

Incardona aggiunge: «La mia intera attività ha rispettato in pieno i principi di legalità e la conformità agli interesse della comunità. L´aver definito «una decisione frettolosa» la revoca della mia delega da parte dello stesso presidente Lombardo, ribadisce ancora una volta il mio impegno onesto profuso durante la mia attività di assessore».

Giulia Adamo, capogruppo Pdl –Sicilia (gruppo al quale appartiene Incardona) rincara la dose di soddisfazione per le cose dette da Lombardo. «Apprezziamo e condividiamo le parole che il presidente della regione ha espresso nel corso del suo intervento a Sala d´Ercole. Riconoscere di aver espresso un giudizio frettoloso sull´operato dell´assessore Incardona è un segnale molto importante che ne evidenzia il carattere responsabile».

Per Adamo il presidente della Regione con questo gesto «ha messo in risalto un tratto umano che lo rende ancora di più un attento e accorto politico, oltre che una persona intelligente che ammette il proprio errore quando si rende conto di aver sbagliato». Fra i sostenitori di Incardona c’è qualcuno che riterrebbe giusto restituire il «maltolto» all’assessore Incardona in vista della formazione del nuovo governo, considerato che ora il deputato ragusano appartiene alla corrente di Gianfranco Micciché e non più a quella di Innocenzo Leontini. Se non la Formazione, qualche altro assessorato sarebbe molto gradito.