Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 715
RAGUSA - 21/06/2009
Sicilia - Lombardo ha un appuntamento con Gianfranco Miccichè, Dore Misuraca e Giuseppe Scalia

Settimana decisiva per la giunta regionale

Al vaglio i nomi dei possibili assessori

Settimana decisiva per la costituzione della nuova giunta regionale. Dopo la nomina dei nove assessori il presidente Raffaele Lombardo non intende attendere più e già da domani è pronto ad affidare le deleghe ai tre nuovi componenti la giunta di governo, già denominata Lombardo bis.

Lombardo ha un appuntamento con Gianfranco Miccichè, Dore Misuraca e Giuseppe Scalia con i quali vaglierà i nomi dei possibili assessori. I primi papabili circolano già negli ambienti politici palermitani. Si tratta del presidente della commissione sanità Nino Beninati, di Guglielmo Scammacca, già assessore alla presidenza in quota Udc ed attuale parlamentare e Giuseppe Currenti.

Micchichè tuttavia insiste per Giulia Adamo e l’ala finiana del Pdl vuole il catanese Nino Strano. Chi entrerà in giunta comunque lo farà a titolo personale sfidando il diktat del Pdl ed in particolare del ministro Angelino Alfano, plenipotenziario di Berlusconi in Sicilia. Gianfranco Miccichè intanto, proprio per parare la scomunica del Pdl contro gli scissionisti, pensa al partito del sud, una sorta di lega in salsa palermitana. Non è escluso dunque che Miccichè nei prossimi giorni, soprattutto se i risultati elettorali dei ballottaggi con i suoi uomini in prima fila a Monreale e Mazara del Vallo, dovessero andar bene, costituisca un gruppo autonomo all’Ars. Su questa mossa concorda naturalmente Raffaele Lombardo che ha dato la sua benedizione.