Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 1130
RAGUSA - 09/10/2008
Sicilia - Palermo - Le decisioni della giunta regionale di Lombardo

Approvato il piano sanitario.
Secco no all´eolico in provincia

Iacono di Idv: "Il tempo è galantuomo"! Foto Corrierediragusa.it

La giunta regionale, presieduta da Raffaele Lombardo (nella foto), ha approvato un disegno di legge, presentato dall´assessore alla Sanità, Massimo Russo, sul "Riordino del
servizio sanitario regionale" e l´atto di indirizzo riguardante il "Programma di sviluppo del servizio sanitario regionale", che individua le politiche di investimento per il triennio 2007-2013.

La giunta regionale ha poi negato la realizzazione di una centrale eolica nel ragusano. La proposta è arrivata all´esame della giunta, perché nel corso della procedura di autorizzazione la soprintendenza ai beni culturali di Ragusa aveva manifestato il suo dissenso.

L´area su cui era stata proposta la realizzazione del parco eolico è infatti considerata di particolare rilievo paesaggistico: "il progetto di utilizzazione industriale - ha motivato la soprintendenza - sarebbe stato in aperto conflitto
con la vocazione turistica della zona", che tra l´altro è area di attuazione del Pit dei comuni montani iblei.

"La realizzazione del parco eolico non è stata approvata perché - afferma una nota - rappresenterebbe un potenziale elemento di regresso economico dell´area, nonostante l´interesse del governo regionale a sostenere progetti volti alla
realizzazione di energia da fonti rinnovabili".

Approvato anche il disegno di legge dell´assessore all´Agricoltura, Giovanni La Via, riguardante i criteri di formazione delle graduatorie dei lavoratori forestali, che concilino le varie esigenze del personale e la deliberazione di
sospensione delle graduatorie dei forestali della provincia di Palermo.