Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 627
RAGUSA - 04/10/2012
Sicilia - A Scicli protesta di una ventina di comunali saliti sul tetto del palazzo di città

Roma sblocca 600 milioni per gli stipendi degli Enti locali

Il ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, ha firmato l’intesa con la Regione siciliana che consentirà di derogare al Patto di stabilità 2012

Soldi in arrivo per gli enti locali in Sicilia. Una boccata di ossigeno per centinaia di comuni impossibilitati a pagare stipendi e fornitori per mancanza di liquidità. Ieri sera il ministro dell´Economia, Vittorio Grilli, ha firmato l´intesa con la Regione siciliana che consentirà di derogare al Patto di stabilità 2012. Potranno così essere sbloccati 600 milioni da destinare alla spesa e 300 milioni per impegni su investimenti futuri.

La Regione potrà nei prossimi giorni accreditare le somme dovute ai comuni grazie ai fondi sbloccati. In tutta la Sicilia sono state decine in questi giorni gli appelli dei sindaci perché i fondi fossero assegnati. Anche in provincia di Ragusa alcuni sindaci si sono riuniti a Scicli per stilare un documento - appello al presidente della Regione.

La giornata ha registrato anche una forte protesta di una ventina di dipendenti comunali che sono saliti per protesta sul tetto del palazzo di città da dove sono scesi grazie all’opera di persuasione operata dallo stesso sindaco e dalle forze dell’ordine. La protesta è rientrata nella tarda serata grazie anche alle notizie provenienti da Roma ed alla rassicurazioni del sindaco.