Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 867
RAGUSA - 14/11/2010
Sicilia - Gela: Rosario Migliore, sposato padre di quattro figli, ha fornito anche il suo numero di telefono

La triste storia di un gelese, vende i suoi reni per vivere

L’uomo non ce la fa più, ha tentato quattro volte il suicidio

"Vuoi aiutare una persona che ha bisogno di organi? Chiama adesso". Uomo di 35 anni vende a Gela organi vitali. Mette a disposizione il corpo: cuore, reni, ecc. Ottima salute". Rosario Migliore, sposato padre di quattro figli, ha fornito anche il suo numero di telefono ai suoi concittadini gelesi su manifesti che ha affisso su panchine e muri. Non ce la fa più, ha tentato quattro volte il suicidio e dopo essere stato licenziato, ha realizzato che l’unico modo di dare un futuro alla sua famiglia è quello di vendere qualche organo vitale. Nella piazza Umberto di Gela tanta la curiosità per lo sconcertante annuncio ma anche tanta rabbia soprattutto da parte dei giovani.

Rosario Migliore è già assurto agli onori delle cronache quando lo scorso anno tentò il suicidio nella notte di Capodanno. Fino a tre anni fa Migliore abitata a Novara, poi il trasferimento a Gela dove ha lavorato da custode in un cantiere con un salario appena passabile tanto che l’uomo è stato costretto a chiedere l’elemosina davanti alle chiese. «Non voglio passare un altro Natale di fame e disperazione –ha detto per giustificare il suo gesto-Vendo i miei organi al miglior offerente».