Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 20 Giugno 2018 - Aggiornato alle 23:31
PALERMO - 01/03/2018
Sicilia - Stanziati 110 milioni

Formazione professionale in Sicilia sul modello della Lombardia

Altri 18 milioni dovrebbero essere recuperati per la diaria dei discenti Foto Corrierediragusa.it

Cambia tutto, in meglio, per la formazione professionale in Sicilia. Si riparte con un modello tutto nuovo, mutuato dalla Regione Lombardia, dove, a capo del dipartimento di riferimento, c’è il ragusano Gianni Bocchieri, che da qualche mese è consulente a titolo gratuito del nuovo governo regionale. Quel modello di successo adesso sarà applicato in Sicilia, cambiando così la formazione in modo profondo per renderla davvero a beneficio del mercato del lavoro. Il nuovo avviso, la cui pubblicazione dovrebbe avvenire entro la prima decade di marzo, stanzia 110 milioni di euro, e altri 18 dovrebbero essere recuperati per la diaria dei discenti. Per gli 8.500 iscritti all’albo dei formatori (la cifra va decurtata del 10, 12% dei fuorusciti dal bacino per varie ragioni), numero che comprende anche i cosiddetti sportellisti, c’è l’impegno della Regione per il loro reinserimento al lavoro, come ha detto l’assessore alla Formazione Roberto Lagalla.