Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 16 Novembre 2018 - Aggiornato alle 18:45
PALERMO - 02/02/2018
Sicilia - Tira aria grama per il partito di Renzi

Politiche: in Sicilia sarà una lotta serrata tra M5S e Centrodestra

Il sondaggio attribuisce 3 seggi uninominali a forzisti e alleati e 2 ai grillini, nessuno al Pd Foto Corrierediragusa.it

In Sicilia sarà una lotta serrata tra M5S e Centrodestra, e il Pd rischia il 28-0. Le ultime rilevazioni sulle intenzioni di voto dei siciliani, basate su uno studio dell’Università di Bologna e confermate anche da Youtrend, che si occupa di sondaggi e analisi, la mappa in proiezione per le Politiche non sorride per nulla al partito di Renzi, almeno facendo riferimento ai collegi uninominali. I dati messi insieme dalla media dei sondaggi a livello nazionale vedono davanti a tutti il centrodestra. Il dato aggregato di coalizione è comunque molto superiore sia a quello del centrosinistra sia a quello del Movimento 5 Stelle, ma con minore impatto rispetto a prima. (FI 16,6%, Lega con Salvini 13,2%, FdI 4,9%) Il Pd resisterebbe al 23%. Il dato si riferisce al territorio nazionale ma in Sicilia la storia non cambia perché sono forzisti e grillini ad essere avanti nella maggior parte dei collegi uninominali. Il sondaggio attribuisce infatti 3 seggi uninominali a forzisti e alleati e 2 ai grillini, nessuno al Pd. Tutti gli altri sono in bilico tra i due schieramenti con il Pd che supera il 20 per cento sono a Enna, Messina, Siracusa e Palermo centro. L’uninominale per la Camera di Ragusa vede avanti Marialucia Lorefice per il M5s rispetto a Valeria Zorzi (centrodestra) e Venerina Pdua (Pd). Anche Siracusa il M5S sarebbe avanti di ben 9 punti e a Marsala. Centrodestra avanti a Barcellona, Bagheria ed Acireale.

I dati sono potenziali, pur se basati su interviste su un ampio campione a livello nazionale. L’ultimo mese di campagna elettorale potrebbe cambiare lo scenario che al momento sembra comunque definito a grandi linee. Il Pd rischia il cappotto a favore di M5S e Centrodestra che sono, al momento, godere del favore del pronostico.

LISTE DEPOSITATE: AL VIA LA CAMPAGNA ELETTORALE
Liste depositate, comincia ufficialmente la campagna elettorale che dovrà portare al rinnovo del Parlamento il 4 marzo. In Sicilia qualche novità rispetto alle anticipazioni perché i partiti hanno operato fino allo scadere del deposito delle liste qualche cambio in corsa innescando ulteriori proteste e deludendo chi si sentiva già con un posto in lista. Tra queste nell’uninominale per la Camera è saltata la candidatura di Katia Bruno a favore di Valeria Zorzi, 42 anni, avvocato, attuale assessore della giunta Moscato a Vittoria. Zorzi è stata proposta nella lista di Fratelli D’Italia che ha rivendicato un suo nome al posto di Bruno, ritenuta in quota forzista. Nell’uninominale per la Camera non c’è neppure Salvatore Corallo per il M5S, ma Maria Lucia Lorefice che corre anche nel plurinominale, c’è poi Venerina Padua per il Pd e per LeU Rosetta Noto.

Per il plurinominale alla Camera l’unica iblea ad essere stata candidata è Franca Antoci, giornalista, capolista per LeU. Tutti i posti ritenuti sicuri per un posto alla Camera sono stati destinati a candidati catapultati dai partiti. Per il Pd la catanese Valeria Sudano, per il Centro destra la palermitana Gabriella Giammanco, per il M5S il messinese Mario Giarrusso.

Per il collegio 23 della Sicilia sudorientale che include Ragusa e Siracusa la novità è la capolista Maria Elena Boschi che il Pd ha voluto anche su altri due collegi siciliani. Insieme al ministro, al quarto posto il capogruppo Pd a palazzo dell’Aquila Mario D’Asta proposto da Nello Dipasquale e renziano della prima ora. Altro nome pesante nella lista LeU è Guglielmo Epifani, ex segretario Cgil, che è il capolista.

Nel M5S Maria Lucia Lorefice raddoppia la candidatura dell’uninominale perché è capolista. In Forza Italia un ex ministro come Stefania Prestigiacomo guiderà la lista, seguita al secondo posto da Giovanni Mauro che passa dal Senato alla Camera. Nino Minardo migra dal ragusano al collegio Sicilia 2/2 che comprende Catania e Acireale. Minardo sarà capolista e se la vedrà nello stesso collegio, tra gli altri, con Paolo Gentiloni, attuale presidente del Consiglio e con Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia.

Questi dunque i nomi, volti noti e meno noti, ma quasi tutti con all’attivo esperienze amministrative e politiche con tanti saluti a rottamazioni, rinnovamenti e fiducia per i giovani. Ragusa, a causa del suo piccolo territorio ed un peso relativamente ridotto, ha dovuto aprire le porte a candidati che nulla hanno a che fare con il territorio ma nonostante tutto tra Camera e Senato le previsioni danno almeno tre parlamentari e si potrebbe arrivare a quattro tra Camera e Senato.

La Sicilia eleggerà 52 deputati alla Camera, 25 nella Sicilia Occidentale, 27 in Sicilia Orientale. Nella Sicilia Orientale sono 10 i seggi assegnati con l’uninominale e 17 con il plurinominale.

Al Senato sono previsti 25 seggi per la Sicilia. Nove in tutto attraverso i collegi uninominali e 16 nei due collegi plurinominali: 8 in Sicilia Occidentale e 8 in Sicilia Orientale


TUTTE LE LISTE NOME PER NOME

SENATO PLURINOMINALE SICILIA ORIENTALE

Pd: Valeria Sudano, Giuseppe Picciolo, Alessandra Furnari, Fabio D´Amore

Forza Italia: Gabriella Giammanco, Bruno Alicata, Gaetana Palermo, Salvatore Torrisi

M5s: Mario Michele Giarrusso, Nunzia Catalfo, Cristiano Anastasi, Barbara Floridia

Leu: Franca Antoci, Leo Micali, Ambra Monterosso, Sebastiano Occhino

Noi con l´Italia: Filippo Matteo Condorelli, Ester Bonafede, Sebastiano Roccaro, Tiziana Gabriella Campisi.

Lega: Matteo Salvini, Antonella Faggi, Angelo Attaguile, Angela Damigella

UNINOMINALE SENATO
Siracusa/Ragusa


Alessandra Furnari (Centrosinistra)
Mariella Muti (centrodestra)
Franca Antoci (LeU)
Giuseppe Pisani (M5S)
Giovanna Giovannini (Potere al Popolo)


UNINOMINALE CAMERA
Ragusa

Venerina Padua (centrosinistra)
Valeria Zorzi (centrodestra)
Maria Lucia Lorefice (Movimento 5 stelle)
Rosetta Noto (Liberi e Uguali)

PROPORZIONALE CAMERA
Sicilia 2 /2 Catania Acireale


Pd: Paolo Gentiloni, Francesca Raciti, Giuseppe Berretta, Francesca Ricotta

Forza Italia: Antonino Minardo, Matilde Siracusano, Letterio Dario Daidone, Lilly Di Nolfo

M5s: Giulia Grillo, Santi Cappellani, Simona Suriano, Luciano Cantone

Leu: Guglielmo Epifani, Marisa Barcellona, Luca Barbato, Matilde Riccioli

Noi con l´Italia: Giovanni Pistorio, Margherita La Rocca Ruvolo, Alessandro Porto, Rosa Zanghì

Fratelli d´Italia: Giorgia Meloni, Manlio Messina, Ilenia Lucaselli, Antonio Giordano

Sicilia 2/3 Ragusa Siracusa

Pd: Maria Elena Boschi, Fausto Raciti, Sofia Amoddio, Mario D´Asta

Forza Italia: Stefania Prestigiacomo, Giovanni Mauro, Rosalia Pennino, Fabio Cancemi

M5s: Marialucia Lorefice, Gianluca Rizzo, Maria Marzana, Filippo Scerra

Leu: Guglielmo Epifani, Valentina Borzí, Luigi Cottone, Rosetta Noto

Noi con l´Italia: Giuseppe Geramia Lombardo, Mariella Ippolito, Fabio Mancuso, Benedetta Maria Carmela Gennaro

Fratelli d´Italia: Manlio Messina, Valeria Zorzi, Francesco Saglimbene, Cristina Celeste