Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 836
PALERMO - 30/06/2016
Sicilia - La cerimonia si è tenuta nel giorno di S. Pietro

Monsignor Lorefice riceve il pallio da Papa Francesco

Rappresenta la pecora che il pastore porta sulle sue spalle come il Cristo Foto Corrierediragusa.it

C’è anche Mons. Corrado Lorefice (foto) tra i 25 arcivescovi che hanno ricevuto il pallio da Papa Francesco. La cerimonia si è tenuta nel giorno di S. Pietro e Paolo nel corso della messa presieduta dallo stesso Pontefice nella basilica romana. Solenne la cerimonia accompagnata dal canto del ´Tu es Petrus´, alla quale prendono parte gli arcivescovi. Presente, come da tradizione, una delegazione del patriarcato ecumenico di Costantinopoli. Al termine della celebrazione, i metropoliti hanno ricevuto dalle mani del Papa il pallio che verrà loro imposto nella diocesi di appartenenza.Il pallio è un paramento liturgico usato nella Chiesa cattolica, costituito da una striscia di stoffa di lana bianca avvolta sulle spalle. Il pallio rappresenta la pecora che il pastore porta sulle sue spalle come il Cristo ed è pertanto simbolo del compito pastorale di chi lo indossa.Inizialmente usato da tutti i vescovi, successivamente il vescovo di Roma se ne è riservata l´esclusiva della confezione, l´uso per sé e la concessione ad alcuni vescovi e arcivescovi o a determinate sedi vescovili e arcivescovili. Tra costoro, 5 i titolari di diocesi italiane: Matteo Maria Zuppi (Bologna), Corrado Lorefice (Palermo), Salvatore Ligorio (Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo), Lauro Tisi (Trento) e Felice Accrocca (Benevento). Italiano pure il domenicano Lorenzo Piretto, dallo scorso novembre arcivescovo di Smirne in Turchia.