Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1068
PALERMO - 27/05/2016
Sicilia - Dichiarazione ufficiale in Giappone del Presidente del Consiglio

Renzi: "G7 del 2017 in Sicilia, è dovere morale"

La località prescelta è Taormina e le date sono il 26 e 27 maggio del prossimo anno Foto Corrierediragusa.it

Il G7 del 2017 si terrà a Taormina (foto) il 26 e il 27 maggio del prossimo anno. Lo ha detto il premier Matteo Renzi alla prima giornata dei lavori del G7 di Ise-Shima in Giappone. In conferenza stampa il premier ha detto: «Dobbiamo fare le ultime verifiche tecniche e logistiche. Eventualmente la Sicilia ha altri luoghi. Questo non suoni minimamente come una polemica nei confronti di altri luoghi. Credo che fosse un dovere morale ospitare un grande evento" come il G7 "in Sicilia, il luogo ideale per mettere insieme cultura, accoglienza, valori. E poi e´ un segnale per il Sud. La scelta di fare il prossimo G7 in Sicilia più che logistica è una scelta di politica culturale. Quale migliore terra della Sicilia che è la terra della bellezza, del volontariato, del medico Pietro Bartolo e dell´innovazione?. Se prendi e fai vedere l´immagine di una bimba di nove mesi che non ha più la mamma e del medico che le ha salvato la vita e si preoccupa del dopo chiedendo l´affido, non è una questione di numeri. C´è una dimensione umana. E´ una vicenda che ti tocca nel profondo".

Due i punti che fanno propendere per la località turistica messinese. La vicinanza con l’aeroporto di Catania e di Sigonella dove potranno atterrare gli aerei delle delegazioni compreso l’Air Force One. Le condizioni orografiche di Taormina dotata di accessi alla città vecchia e quindi molto controllabile dal punto di vista della sicurezza. Inoltre la disponibilità di strutture alberghiere a cinque stelle che possono soddisfare le esigenze delle varie delegazioni. Dice il sindaco di Taormina Eligio Giardina: «Sarà per noi una sfida da fare tremare i polsi, ma siamo pronti per strutture alberghiere, storia, tradizione e sicurezza. La configurazione orografica di Taormina, i suoi varchi controllabili e un sistema nuovissimo e diffuso di videosorveglianza garantisce un altissimo livello di sicurezza. La città si potrà bloccare a monte e a valle, tenendo i non addetti a distanza. Intanto vorrei ringraziare il presidente Renzi per avere scelto la nostra Isola - sottolinea Giardina - il G7 sarà un evento che porterà il rilancio della Sicilia nel mondo, se sarà Taormina io sarò grato mille volte al premier".