Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 768
PALERMO - 07/05/2016
Sicilia - L’ultima manifestazione risaliva al 2012 contro il governo Lombardo

Sindacati in piazza a Palermo chiedono lavoro e sviluppo

Presente anche Ragusa con una folta delegazione Foto Corrierediragusa.it

Ancora una massiccia manifestazione popolare in questi tempi di crisi profonda. "Sicilia in lotta. Più lavoro. Più sviluppo. Più inclusione": è questo il forte ed evocativo slogan che ha caratterizzato la manifestazione indetta da Cgil, Cisl e Uil che si è tenuta a Palermo. Circa 10 mila i partecipanti al corteo che si è snodato da piazza Marina a Palazzo d’Orleans. L’ultima manifestazione di piazza unitaria dei sindacati contro un governo regionale risale al marzo 2012, e allora a Palazzo d’Orleans sedeva Raffaele Lombardo. Quella odierna è dunque la prima contro il governo Crocetta. «Un governo fallimentare — dice il segretario generale della Cgil siciliana, Michele Pagliaro — una grande illusione, dai tecnici ai politici. In questi tre anni non sono state fatte vere riforme, non si è aiutata l’occupazione e si sono fatti pasticci come quello delle ex Province. Questo governo è una catastrofe e non capiamo perché i partiti non stacchino la spina». Le motivazioni di allora erano le stesse di oggi: immobilismo, crisi economica, pachiderma Regione non riformato, nessuna azione per lo sviluppo. In questi anni a quel malcontento si sono aggiunte tante crisi che stanno travolgendo aziende storiche dell’Isola e un caos istituzionale che ha coinvolto i dipendenti delle ex Province e gli ottomila addetti alla Formazione. Anche Ragusa è stata presente con una delegazione guidata dal segretario generale, Giovanni Avola (foto).