Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 850
PALERMO - 01/02/2016
Sicilia - Operazione condotta in tutta sicurezza dall’Esercito

Disinnescata bomba da 600 libbre nel centro di Palermo

Nessun rischio per i residenti, evacuati in migliaia Foto Corrierediragusa.it

Concluse con successo alle 17.13 di domenica le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico di fabbricazione americana (foto), rinvenuto nel centro storico di Palermo e fatto brillare in un luogo sicuro. Le operazioni di evacuazione della popolazione erano cominciate alle 6 del mattino. Grazie ad una speciale struttura di contenimento, costruita nei giorni scorsi dagli specialisti del 4° Reggimento Genio Guastatori, il numero di persone che questa mattina ha dovuto lasciare la propria abitazione si è limitato a 3mila 200. L’ordigno, progettato per distruggere installazioni e sistemi viari, pesava 600 libbre, ovvero 272 kg, ed al suo interno era caricato con esplosivo ad alto potenziale. Le fasi di neutralizzazione della bomba sul luogo in cui è stata rinvenuta sono durate circa 2 ore. Successivamente l´ordigno inertizzato è stato trasportato nella cava di Pian dell´Occhio, dove gli artificieri dell´Esercito, nel pomeriggio di domenica, l’hanno fatta brillare distruggendola in sicurezza. Sono oltre 2mila 100 gli interventi di bonifica di residuati bellici che i militari dell’Esercito italiano hanno portato a termine nel 2015 in tutto il territorio nazionale.