Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 623
PALERMO - 20/12/2015
Sicilia - La Camera ha approvato emendamento in sede di approvazione della legge Finanziaria

Precari siciliani, via libera a proroga di un anno

L’Anci Sicilia con il suo presidente Leoluca Orlaando ha espresso la soddisfazione per a conclusione della vicenda Foto Corrierediragusa.it

I circa sette mila precari siciliani nei comuni dissestati o in pre-dissesto tirano un respiro di sollievo, dopo il via libera in aula alla Camera, in sede di approvazione della legge di stabilità, dell’emendamento che consente la proroga di un anno dei contratti di lavoro, a partire dal prossimo primo gennaio. I sindacati hanno revocato le mobilitazioni in programma da lunedì dei precari degli enti locali della Sicilia. La decisione è scattata dopo l’ok della Camera all’emendamento. L´Anci Sicilia con il suo presidente Leoluca Orlaando ha espresso la soddisfazione per la conclusione della vicenda: Soddisfazione «Esprimiamo la nostra soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento che consente la proroga, per il 2016, dei contratti ai lavoratori a tempo determinato dei Comuni in dissesto e pre-dissesto. Si tratta di un risultato che ha visto l’impegno della nostra Associazione su un unico fronte con i rappresentanti delle altre istituzioni. La proroga ottenuta consente attraverso la costituzione di un tavolo di confronto fra Stato, Regione Siciliana, Enti locali e sindacati, la definizione strutturale della problematica dei lavoratori precari degli Enti locali siciliani».