Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1254
PALERMO - 09/11/2015
Sicilia - Servono per mettere in sicurezza i conti, incontro a Palazzo Chigi

Crocetta a caccia di soldi, vuole un miliardo e mezzo da Roma

Nonostante gli sforzi, i tagli e tutte le campagne moralizzatrici il bilancio è ancora in rosso Foto Corrierediragusa.it

A Crocetta serve quasi un miliardo e mezzo per mettere a posto i conti. Con questa richiesta il presidente della regione e il riconfermato assessore all´Economia Alessandro Baccei (foto) incontrano a Roma i rappresentanti del governo nazionale di Matteo Renzi (i tecnici del Ministero dell´Economia e i sottosegretari De Vincenti e Bressa). Bisogna reperire quei soldi per salvare i conti dell´Isola. Dove sembra non quadrare nulla, nonostante gli apparenti sforzi, le moralizzazioni, i tagli. Palazzo Chigi verificherà la credibilità del Piano presentato dal governo regionale. Un libretto fatto di cifre e di buone intenzioni. Basteranno? Intanto, dopo il primo incontro a Roma, avvenuto un paio di settimane fa, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio De Vincenti ha chiesto l´eventuale copertura finanziaria alla Ragioneria generale.

Dice l´assessore Baccei: "Renzi ha già sul tavolo la nostra proposta per salvare i conti dell´Isola". Ed eccola, la proposta. Che si articola in alcune sezioni. Baccei, insomma, ha provato dapprima a raccontare quali siano stati gli sforzi compiuti dalla Regione, poi ha indicato cosa si potrà fare, sempre con interventi realizzati tra Palazzo d´Orleans e Palazzo dei Normanni già nella prossima Finanziaria, infine ha messo nero su bianco un concetto dal quale tutto dovrà discendere: "Negli ultimi anni la Sicilia è stata penalizzata dagli interventi statali".