Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 1018
PALERMO - 23/10/2015
Sicilia - Incontro chiarificatore tra il ministro Beatrice Lorenzin e l’assessore Baldo Gucciardi

Assunzione personale medico in Sicilia, Roma dà il via libera

Gucciardi ha confermato che i nuovi posti nella sanità saranno circa cinquemila tra mobilità, stabilizzazioni e nuovi concorsi Foto Corrierediragusa.it

Via libera dal ministero della Salute ai concorsi nella sanità siciliana. Il ministro Beatrice Lorenzin, l´assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi (nella foto) e i tecnici dell´assessorato e del ministero hanno infatti discusso il piano di rimodulazione della rete ospedaliera della Regione sul quale lo stesso ministero aveva sollevato alcuni rilievi. L´incontro tra assessorato e ministero ha consentito di chiarire e superare le perplessità indicate ed è stato convenuto un percorso che, attraverso la verifica graduale dei dati di effettiva attività dei singoli ospedali, dovrà portare alla fine del 2017 all´allineamento al decreto del ministro Lorenzin che disciplina gli standard dell´assistenza ospedaliera.

L´assessorato potrà dunque andare avanti nell´esame degli atti aziendali e delle dotazioni organiche deliberati dai direttori generali delle aziende sanitarie siciliane e quindi con le relative procedure di reclutamento del personale da parte delle stesse aziende.Gucciardi si è detto molto soddisfatto «per la straordinaria attenzione che il ministero ha riservato al servizio sanitario della Regione Siciliana ed allo sforzo dell´assessorato compiuto nella direzione di una offerta sanitaria sempre più adeguata".

Gucciardi ha aggiunto: «Siamo grati al ministro Lorenzin per la sensibilità dimostrata verso la Regione Siciliana che ci incoraggia a proseguire sulla strada, da tempo intrapresa, per un servizio sanitario moderno che sappia dare risposte alla richiesta di salute dei cittadini». Gucciardi ha confermato che i nuovi posti nella sanità saranno circa cinquemila tra mobilità, stabilizzazioni e nuovi concorsi.