Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 634
PALERMO - 18/09/2015
Sicilia - Il presunto omicida è il 49enne Francesco La Russa

Perde il posto e uccide 2 persone: tragedia del lavoro

Il presunto omicida era stato licenziato il 5 settembre scorso Foto Corrierediragusa.it

Disperazione per aver perso il posto di lavoro. Sarebbe questo il movente che ha armato la mano di un ex operaio di una cava di Trabia, in provincia di Palermo, che ha ucciso due persone. Il duplice omicidio è avvenuto in contrada Giardinello, tra Trabia e Termini Imerese. Sull´episodio indaga la polizia. La cava è in amministrazione giudiziaria perché sequestrata alla mafia. L´omicida è stato arrestato. E´ il 49enne Francesco La Russa. Le vittime sono Gianluca Grimaldi, direttore della cava, 38 anni, e il capo cantiere Giovanni Sorce, 56 anni. Dalle prime ricostruzioni sembra che La Russa abbia perso il posto di lavoro. Giunto alla cava sarebbe nata una discussione con le due vittime. A quel punto La Russa avrebbe fatto fuoco. La cava, sequestrata alla mafia, è in amministrazione controllata su decisione del Tribunale di Palermo. Grimaldi era stato nominato dall´amministratore giudiziario.

Il presunto omicida era stato licenziato il 5 settembre scorso dalla cava e si sarebbe trovato in grave crisi economica. Francesco La Russa è sposato e ha tre figli.