Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 994
PALERMO - 17/09/2015
Sicilia - Lo ha svelato il periodico "Oggi"

Gommoni per migranti in vendita su internet

Vengono spediti a domicilio Foto Corrierediragusa.it

Si comprano su internet in "saldo" i gommoni dei migranti. Su "Oggi" in edicola (anche su www.oggi.it), un´inchiesta rivela l´origine dei battelli pneumatici su cui hanno trovato la morte centinaia di persone che cercavano di raggiungere l´Europa. Secondo il settimanale, "è sufficiente collegarsi con le piattaforme di e-commerce cinesi come Alibaba.com per acquistare i gommoni che partono dalle coste della Libia e della Turchia: un battello lungo 10 metri costa anche meno di mille euro e viene consegnato in 10 giorni".

"Glieli possiamo spedire in Tunisia, in un container ce ne stanno 80, l´ordine minimo è 5. Il modello da 10 metri costa 1.260 dollari, e se sceglie il pvc di uno spessore minore può risparmiare", ha scritto il venditore al giornalista di Oggi.

Che ha anche ricevuto un´offerta per 5 gommoni di 8 metri per mille dollari (neanche 900 euro). Ad avviso del settimanale, "ormai i trafficanti preferiscono questi natanti perché possono essere nascosti ovunque, sgonfi, in attesa di essere utilizzati, sono facili da reperire e costano pochissimo". Per Umberto Capelli, titolare del più grande cantiere italiano di gommoni, chi li costruisce sa benissimo per cosa verranno utilizzati e quanto siano pericolosi: "Il materiale è pessimo, la struttura debolissima e gli incollaggi approssimativi. Per questo colano a picco così spesso. Chi li costruisce sa a cosa servono, perché per ogni altro scopo sono inutilizzabili".