Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 703
PALERMO - 22/01/2015
Sicilia - Peri fatti del 9 agosto dello scorso anno davanti alla base di contrada Ulmo

Attivisti No Muos, raffica di denunce in Sicilia

Il comitato No Muos si dice preoccupato per quello che considera un attacco alla libertà di manifestare e vede le denunce come un tentativo di "scoraggiare singoli attivisti, comitati e movimenti Foto Corrierediragusa.it

In tutta la Sicilia, una nuova ondata di denunce sta colpendo gli attivisti No Muos. Questa volta per i fatti del 9 agosto 2014 quando, per la seconda volta, i No Muos e gli antimilitaristi di tutta la Sicilia e di tutta l´Italia, dopo avere sfilato in corteo contro la base di Contrada Ulmo, hanno tagliato le reti e sono entrati ad occuparla simbolicamente e a dare solidarietà agli attivisti che il 7 agosto erano saliti sulle antenne. Il comitato No Muos si dice preoccupato per quello che considera un attacco alla libertà di manifestare e vede le denunce come un tentativo di "scoraggiare singoli attivisti, comitati e movimenti che non vogliono abbandonare la mobilitazione e continuano a impegnarsi a vari livelli per diffondere la giusta informazione sul Muos, aggregare e compiere azioni di disturbo contro chi esporta guerra e avvelena l´ambiente".

Intanto in questi giorni si attende la sentenza del Tar che dovrà esprimersi sui ricorsi presentati contro la costruzione della base di contrada Ulmo.